Kevin Spacey condanna la violenza omofoba contro gli adolescenti gay

Home » Cultura Gay » Kevin Spacey condanna la violenza omofoba contro gli adolescenti gay
Spread the love

Kevin Spacey condanna la violenza omofoba contro gli adolescenti gay Cultura Gay Intervistato da Daily Beast, Kevin Spacey, noto al grande pubblico per le sue interpretazione in American Beauty e I soliti sospetti, mette a tacere le insinuazioni sulla sua presunta omosessualità e condanna fermamente gli episodi di violenza omofobico tra adolescenti:

Quello a cui stiamo assistendo oggi riguardo i suicidi di adolescenti gay a causa del bullismo, è terribile. Credo che se i ragazzi si sentono confusi debbano avere qualcuno con cui parlare e dei posti dove andare per sentirsi meno soli. Ma credo che loro abbiamo esattamente gli stessi diritti che ho io di non essere vittima di bullismo. Le persone hanno motivazioni molto diverse sul come e perchè vivono le loro vite. Non si possono mettere le motivazioni di tutti nello stesso contenitore. E’ una cosa che non ho mai fatto e che non farò mai.

Ha aggiunto:

Come mai in questo paese dei ragazzini credono che sia giusto prendere in giro e tormentare qualcuno? Ve lo dico io perchè: che cosa vedono sui media tutti i giorni? Guardando la televisione credono che vada bene così. Se la smettessimo di usare la sessualità di un personaggio come un’arma da scagliare contro di lui, magari la gente inizierà a non avere più problemi con l’omosessualità.

L’attore hollywoodiano ha una personalissima visione del sistema mediatico che indaga sulla vita sessuale del malcapitato vip di turno per scoprire se è gay o no:

Non vivo una vita fatta di bugie. Quello che dovreste capire è che chi decide di non discutere della sua vita privata non sta mentendo sulla sua vita. E’ soltanto una conclusione a cui si salta subito, ma non è vero. Sono semplicemente diverso da quella che la gente vorrebbe che fossi. Non credo che la vita personale possa essere uno strumento politico, è una merdata. Non è interesse pubblico: è semplicemente gossip. Fine della storia. Un sacco di gente si nutre di gossip, e anche un sacco di celebrities si nutrono di gossip: se ne vanno in ristoranti pieni di paparazzi a farsi fotografare e poi si lamentano della notorietà. Invece una scelta ce l’hanno: se vogliono tutto può finire esattamente lì.

Leggi ora  Betty White: "Ecco perché sono un'icona gay"