Cinema, gay e discriminazione: come si comporta Hollywood?

di Valentina Cervelli Commenta

Continuiamo il nostro viaggio nel mondo dello spettacolo ed il suo rapporto con la sessualità in generale. Oggi come avrete sicuramente capito vogliamo affrontare il problema della discriminazione dei gay nel mondo del cinema. Attenzione, è molto sottile, questo atteggiamento negativo,  così velato che quasi passa inosservato se non si sa dove cercare.

Un esempio tra tutti lo rappresenta ancora una volta Matt Bomer. Questo grandioso, ed ammettiamolo. stupendo attore,  seppure perfetto per la parte e richiesto a grande voce dalle fan di tutto il mondo, è stato considerato non credibile nella parte di Christian Grey nell’adattamento cinematografico di “50 sfumature di grigio” perchè dichiaratamente omosessuale. Ora che qualcuno davvero ci aiuti. Perché un attore eterosessuale può essere credibile nella parte di un personaggio gay mentre un attore gay non può interpretare una parte da etero? A noi sembra prima di tutto una discriminazione davvero ignobile,  e poi davvero un atto di sottovalutazione enorme delle possibilità di un attore.

Volete altri esempi? Rupert Everett. Un grandioso attore inglese che per sua stessa ammissione ha spiegato di non aver in pratica trovato più lavoro in film di un certo livello e di una certa tipologia dopo aver fatto coming out. Ora, ha presenziato e preso parte a dei veri e propri capolavori come “The importance of being Ernest“, ma è un dato di fatto altrettanto reale che per lui molte porte si sono chiuse. E’ assurdo come registi e produttori possano puntare tanto sulla sessualità degli attori sui quali devono investire. Capiremmo se il problema fosse il talento e se la scelta fosse basata sul vero valore degli attori. Ma è inaccettabile che l’omosessualità, soprattutto per gli uomini, rappresenti una discriminante. Poi si chiedono davvero perchè nel mondo dello spettacolo i coming out arrivano sempre dopo anni di coperture e di smentite? E davvero assurdo. Voi cosa ne pensate?

Photo Credit | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>