Budapest: la Corte si esprime a favore del Gay Pride

Home » Cultura Gay » Budapest: la Corte si esprime a favore del Gay Pride
Spread the love

Budapest: la Corte si esprime a favore del Gay Pride Cultura Gay La Corte di Budapest sfida la polizia in merito ai divieti che quest’ultima ha imposto al Gay pride. Il giudice ha stabilito che la parata non ha motivo di essere annullata, questo vuol dire che gli oltre 2 mila partecipanti attesi potranno liberamente manifestare per le strade della città il 7 luglio. Il giudice ha spiegato che i problemi di traffico sottolineati dagli oppositori del pride posso essere tranquillamente risolti. Ecco cosa fa sapere il Wall Street Journal:

La polizia ha rifiutato di concedere l’autorizzazione per l’Orgoglio Gay a Budapest, dicendo che il corteo limiterebbe il diritto dei pendolari alla libera circolazione. La corte ha detto, tuttavia, che il traffico può essere deviato su una strada che ospita maratone e percorsi in bicicletta.

Intanto associazioni e partiti politici stanno pensando ad una proposta di legge last minute riguardante la morale pubblica e la salute mentale dei giovani che serva a negare definitivamente la marcia gay.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Polonia e Lettonia in festa per relativi Gay Pride