Australia, la Corte Suprema assegna a due transgender nuovo sesso

di Felix Commenta

Due transgender F/M (cioè in transizione dal genere femminile al maschile), i cui nomi non sono stati comunicati alla stampa, avevano fatto richiesta di riassegnazione di sesso ma le autorità non avevano riconosciuto il nuovo genere senza aver eseguito il processo di riassegnazione del sesso in pieno, compresi i genitali quindi.

Ciò ha impedito i due ragazzi, che avevano ridotto il seno e iniziato la terapia ormonale, a essere legalmente riconosciuti come uomini; ma i due non si sono rassegnati e, anzi, entrambi hanno intrapreso un’azione legale, per ricevere un parere dalla Corte suprema australiana.

La Corte ha ritenuto che per identificare una persona come maschio o femmina deve bisogna basarsi sulle caratteristiche fisiche che sono socialmente riconosciute per ciascun sesso, piuttosto che i genitali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>