Usa, studio sui vescovi: “I preti molestatori non sono quelli gay”

Home » Cultura Gay » Usa, studio sui vescovi: “I preti molestatori non sono quelli gay”
Spread the love

Usa, studio sui vescovi: "I preti molestatori non sono quelli gay" Cultura Gay Uno studio americano, effettuato dal John Jay College of Criminal Justice di New York per far luce sulla pedofilia nelle caste ecclesiastiche degli ultimi anni, ha sfatato alcuni miti che la direzione episcopale ha sempre cercato di farci credere. Ha smentito, soprattutto, il fatto che questo fenomeno sia da imputare al celibato a cui si sottomettono i sacerdoti ed, inoltre, che siano i preti omosessuali i più propensi a tali orride deviazioni.

L’identikit del possibile molestatore nelle caste sacerdotali è molto difficile da definire con precisione. Ma, nella maggioranza dei casi, i preti che commettono abusi sui minori non instauravano legami stabili o avevano ricevuto un’educazione deviata riguardo il sesso. Essi, inoltre, avevano seri problemi di socializzazione.

Inoltre, secondo lo studio è scorretto parlare specificatamente di preti pedofili perché questi individui non hanno esercitato violenze solo sui più piccoli, considerati l’anello debole, bensì, quando ce n’era l’occasione, anche su adulti o adolescenti.

La chiesa, sino agli anni 2000, ha tentato di non far trapelare al di fuori dei luoghi sacri le nefandezze esercitate da alcuni Ministri di Dio. I vescovi Usa intendono svolgere un nuovo incontro a giugno per trovare una soluzione ad un fenomeno squallido, ma purtroppo ben più ampio di quanto si pensi. E pensate che a Philadelphia 37 sacerdoti accusati di condotta immorale ricoprono ancora il loro ruolo! Assurdo…

Leggi ora  Cynthia Nixon: "Gli Usa sono ad punto di svolta nella lotta al matrimonio gay"