Usa, Barack Obama: i diritti gay al centro della politica estera

di Fabio Commenta

Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha espresso pubblica preoccupazione per le continua violenze e sopraffazioni di cui sono vittime, gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Per questo, Obama ha ribadito che la difesa dei diritti gay sarà sempre un punto fermo della politica estera statunitense.

Nel memorandum ufficiale inviato alle agenzie e alle organizzazioni governative Usa impegnate all’estero, Obama vuole avere la certezza che la diplomazia statunitense promuova e protegga i diritti umani delle persone LBGT.

Il concetto è stato ribadito dal Segretario di Stato, Hillary Clinton che, durante un intervento tenuto alla sede delle Nazioni Unite a Ginevra, ha affermato che “l’essere gay non deve essere mai considerato un crimine” e che “i diritti dei gay sono diritti umani”.

Durante il discorso, erano presenti anche rappresentanti di paesi dove l’omosessualità è ancora considerata un crimine. Prevedibilmente, gli ambasciatori di tali paesi hanno lasciato la sala al termine del discorso della Clinton.

Photo Credits | Getty Images

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>