UK: Brenda Namigadde non sarà espulsa

Home » Cultura Gay » UK: Brenda Namigadde non sarà espulsa
Spread the love

UK: Brenda Namigadde non sarà espulsa Cultura Gay Brenda Namigadde, una lesbica ugandese e attivista gay da diversi anni, non sarà espulsa dalla Gran Bretagna. Un giudice della High Court ha accolto la richiesta dei suoi avvocati, preoccupati per il destino della donna, una volta atterrata in patria. A causa della sua sovraesposizione mediatica (e all’uccisione di David Kato), il clima nel Paese africano è bollente (e visibilmente ostile) verso la comunità lgbt locale. In Uganda, gli atti omosessuali sono puniti con la prigione fino a 14 anni.

La notizia è stata accolta con entusiasmo da Brenda, già in volo verso Kampala. Arrivata nel Regno Unito come studente nell’ormai lontano 2003, la ragazza è diventata uno dei simboli alla lotta all’omofobia razziale.

Anche la compagna Janet Hoffmann, una canadese che lavora per un’associazione umanitaria, ha festeggiato l’imminente ritorno della propria amata ribadendo la volontà comune di continuare a difendere i diritti gay a livello planetario. Riusciranno nella mastodontica impresa?

Leggi ora  Freddie Ljungberg: "Non mi dispiace che la gente pensi sia gay"