Stati Uniti, rabbino alleato dei diritti LGBT

di Redazione Commenta

Rabbi Shmuli Yanklowitz, che è stato scelto da Newsweek come uno dei rabbini più influenti negli Stati Uniti, ha dichiarato di essere un fiero sostenitore e alleato dei diritti LGBT: il rabbino, che scrive per l’Ebraic Journal, ha mostrato il suo avvicinamento al sostegno della comunità gay in un incontro interreligioso all’università della California UCLA, dove ha parlato dell’immensa sofferenza patita dalle persone gay, lesbiche, bisex e trans.

Studenti e docenti, insieme agli esponenti di diverse religioni, hanno condiviso storie di tentativi di suicidio, ragazzi costretti nella terapia riparativa o buttati fuori di casa, o ancora allontanati dalla loro fede.

Questo non è solo una questione di dignità umana, è un problema di vita o di morte.

Ammettendo che l’ebraismo sia ancora alle prese con alcune questioni teologiche, il rabbino sostiene fermamente che non bisogna permettere che gli omosessuali possano abbandonare la bussola morale più elementare.

Uno dei ruoli più importanti dei leader religiosi di oggi è di andare oltre le nostre vecchie convinzioni e con coraggio aprire la mente e includere tutti, o almeno non molestare la comunità lgbt.

Photo Credits | UCLA Meeting

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>