Rolling Stones Uganda pubblica le foto di 100 gay perché ritiene che l’omosessualità sia illegale

Home » Cultura Gay » Rolling Stones Uganda pubblica le foto di 100 gay perché ritiene che l’omosessualità sia illegale
Spread the love

Rolling Stones Uganda pubblica le foto di 100 gay perché ritiene che l'omosessualità sia illegale Cultura Gay Ricordate le foto dei 100 attivisti lgbt sbattuti sulla prima pagina di Rolling Stones Uganda? Pensate che le polemiche suscitate siano servite a far meditare una marcia indietro al magazine? Assolutamente no, anzi il direttore Giles Muhame non solo non ha chiesto scusa per il modo in cui ha trattato gli omosessuali (si incitava il governo e i lettori all’impiccagione) ma ha anche rincarato la dose:

I gay vogliono arruolare di bambini. L’articolo è di interesse pubblico. Abbiamo creduto che la società dovesse sapere che tra di noi ci sono queste persone alcune di loro reclutano i bambini all’omosessualità, che non è una buona cosa e si deve sapere. Approfittano delle condizioni di povertà per reclutare gli ugandesi. In breve, lo abbiamo fatto perché l’omosessualità è illegale, inaccettabile e un insulto al nostro stile di vita tradizionale.

Arruolare i bambini poveri per cosa? Per sterminare gli eterosessuali ugandesi? Attenzione perché il Vaticano non era arrivato a pensare a tanto, potrebbe prendere spunti. Intanto le aggressioni contro i gay, in Uganda, sono aumentate… guarda caso dopo la pubblicazione dell’articolo.

Leggi ora  Silvio Berlusconi: "Finche' governeremo noi non ci sara' mai la possibilita' di adozioni per le coppie gay"