Italo Bocchino:"In Italia c'è già stato un premier gay" GLBT News

Italo Bocchino:”In Italia c’è già stato un premier gay”

Italo Bocchino:"In Italia c'è già stato un premier gay" GLBT News Ai microfoni dell’Alfonso Signorini Show (in onda ogni mattina su Radio Montecarlo), il vicecapogruppo del PdL alla Camera dei Deputati, Italo Bocchino si è lasciato andare ad affermazioni piuttsto scottanti riguardanti la presenza di omosessuali tra le alte cariche dello Stato

Ci può essere un Premier gay. Sono contrario ad ogni forma di discriminazione per orientamento sessuale. In passato, abbiamo già avuto un Premier omosessuale mai dichiarato. Non ho mai detto meglio gay che leghisti. Dico solo che non possiamo avere un Premier leghista perchè rappresenterebbe solo una parte del Paese.

Nichi Vendola:"La mia omosessualità? Più facile dirlo ai preti che al partito" Cultura Gay GLBT News

Nichi Vendola:”La mia omosessualità? Più facile dirlo ai preti che al partito”

Nichi Vendola:"La mia omosessualità? Più facile dirlo ai preti che al partito" Cultura Gay GLBT News Nei giorni scorso, Nichi Vendola si è confessato liberamente al Corriere della Sera, toccando temi molto delicati che hanno segnato la sua vita tanto da decidere l’ingresso in politica per sostenere i diritti dei gay.

Partendo dalla propria esperienza personale di omosessuale cattolico, il Governatore della Puglia si è lasciato andare a riflessioni molto intime: il rapporto con la Chiesa, solidissimo grazie a preti “illuminati” come l’arivescovo di Milano, Carlo Maria Martini oppure il vescovo Tonino Bello, entrambi sostenitori convinti della libera espressione della comunità lgbt italiana.

Firenze, il Gayary Club contro le discriminazioni sul lavoro Cultura Gay

Firenze, il Gayary Club contro le discriminazioni sul lavoro

Firenze, il Gayary Club contro le discriminazioni sul lavoro Cultura Gay Dalla lodevole iniziativa dell’avvocato Saveria Ricci, nasce a Firenze il primo Gayary Club sulle orme del Rotary, forma più evoluta dell’associazionismo inter-professionale. L’istituzione, che non ha finalità politiche, è aperta a tutti gli appartenenti del mondo glbt e dai simpatizzanti con l’unico intento di combattere ogni forma di discriminazione sul posto di lavoro. La Ricci giustifica così la volontà di intraprendere il suo ambizioso progetto

Il messaggio che vorremmo dare è quello del siamo tra voi, siamo in tutti mestieri e professioni, non separati o altrove; con il nostro lavoro quotidiano contribuiamo al benessere di tutta la società. Ci piacerebbe fornire un momento di aggregazione sociale, anche ludico, tra persone che sanno che chi gli sta a fianco è a favore della libertà di orientamento sessuale e identità di genere

Dolce & Gabbana Underwear 2010, testimonial i calciatori della Nazionale Gallery Gossip Gay Icone Gay Lifestyle Gay Video

Dolce & Gabbana Underwear 2010, testimonial i calciatori della Nazionale

Dolce & Gabbana Underwear 2010, testimonial i calciatori della Nazionale Gallery Gossip Gay Icone Gay Lifestyle Gay Video I calciatori della Nazionale italiana, i futuri atleti dei Mondiali in Sudafrica, sono i testimonial della nuova campagna Underwear Dolce & Gabbana.

Antonio Di Natale, Vincenzo Iaquinta, Claudio Marchisio, Federico Marchetti e Domenico Criscito fotografati da Mariano Vivanco in uno spogliatoio dall’aspetto vintage, mostrano un fisico atletico e sano, scolpito dagli intensi allenamenti e dalla disciplina.

Botineras, la prima scena d’amore gay tra Manuel e Lalo

Ci siamo appassionati alle vicende sentimentali dei protagonisti gay di Botineras, la telenovela calcistica più amata dagli argentini. Quasi 8 milioni di telespettatori (un record assoluto) ha visto la prima scena d’amore tra Manuel e Lalo, che dopo tante titubanze hanno deciso di abbandonarsi alla passione.

Rimasti soli nello spogliatoio, i due ragazzi hanno finalmente la possibilità di vivere la tanto desiderata intimità, sfociata inizialmente in tenere carezze, baci travolgenti e parole dette a bassa voce. I corpi si cercano in un vortice di amorosi sensi fino al culmine del piacere, dove Manuel e Lalo si ritrovano completamenti nudi, abbracciati l’uno all’altro quasi come dei pezzi di un puzzle, incastrati perfettamente l’uno all’altro.

Rufus Wainwright: "50 Cent è gay" Gallery Gossip Gay Video

Rufus Wainwright: “50 Cent è gay”

Rufus Wainwright: "50 Cent è gay" Gallery Gossip Gay Video In una pepatissima intervista rilasciata al settimanale Details, Rufus Wainwright, noto cantautore canadese, gay dichiarato, ha rivelato che il rapper 50 Cent avrebbe tendenze omosessuali non proprio latenti

Amo 50 cent, penso sia il più sexy e brillante autore. E so che è gay. E va bene! Si senta libero di chiamarmi in ogni momento. Io e il mio ragazzo siamo esperti. Può venire per cena. O magari per il dessert

Cardinale Tarciso Bertone:"Esiste una relazione tra omosessualità e pedofilia" Cultura Gay

Cardinale Tarciso Bertone:”Esiste una relazione tra omosessualità e pedofilia”

Cardinale Tarciso Bertone:"Esiste una relazione tra omosessualità e pedofilia" Cultura Gay Monsignor Tarciso Bertone, segretario di Stato vaticano, ne sa una più del diavolo. Per nascondere i tanti “segreti” riguardando i vari episodi legati ai preti pedofili, l’alto prelato della Chiesa romana attaca ripetutamente gli omosessuali, ancora mal tollerati ed integrati con il tessuto religioso del Vaticano. L’ultima “bufala”, in ordine temporale, è l’esistenza di una possibile relazione tra omosessualità e pedofilia, oggetto di analisi di non meglio identificati studiosi americani

È stato dimostrato da molti psicologi e psichiatri che non c’è legame tra celibato e pedofilia. Abbiamo statistiche dell’Onu e dell’Unicef relative a migliaia di casi riguardanti tutte le categorie e che non parlano solo della Chiesa cattolica, perché ha aggiunto è una percentuale minima. È ora di finirla con questi attacchi sempre solo alla Chiesa cattolica. Molti altri studiosi hanno invece dimostrato un legame tra omosessualità e pedofilia.

Affermazioni sconcertanti che hanno provocato lo sdegno a la condanna dell’intero movimento omosessuale. Secca la replica di Franco Grillini

Vladimir Luxuria non si è operata GLBT News Televisione Gay

Vladimir Luxuria non si è operata

Vladimir Luxuria non si è operata GLBT News Televisione Gay La notizia arriva come una doccia fredda inattesa. A meno di 24 ore dal clamoroso scoop lanciato da Il Tempo, che annunciava l’operazione per il cambio di sesso definitivo, Vladimir Luxuria ha prontamente smentito tutto

Non ho ancora fatto l’intervento, ho intenzione di farlo ma non dirò mai quando, non voglio sbandierare questa cosa ai quattro venti, se qualcuno dovesse chiedermelo, io non lo confermerò mai.

Fred Karger, gay dichiarato, candidato alle presidenziali Usa 2012? GLBT News

Fred Karger, gay dichiarato, candidato alle presidenziali Usa 2012?

Fred Karger, gay dichiarato, candidato alle presidenziali Usa 2012? GLBT News Fred Karger, repubblicano e gay dichiarato, ha manifestato sul proprio sito web, la volontà di candidarsi alle prossime elezioni presidenziali Usa del 2012 per soffiare il posto al Presidente Barack Obama

Sono fortemente tentato di candidarmi alle elezioni per la presidenza degli Stati Uniti nel 2012. Vorrei essere un candidato anticonvenzionale, e se concorrerò, porterò avanti una campagna anticonvenzionale. Voglio cercare di raddrizzare la direzione del nostro Paese, ed anche cercare di ridefinire il ‘partito repubblicano”

Cyndi Lauper inaugura un rifugio per gay Cultura Gay Icone Gay

Cyndi Lauper inaugura un rifugio per gay

Cyndi Lauper inaugura un rifugio per gay Cultura Gay Icone Gay Cyndi Lauper, poliedrica cantante degli anni 80, madrina del Gay Pride di San Francisco nel 2008 dove ha sfilato avvolta in una bandiera arcobaleno, inaugurerà una casa rifiugio per tutti gli omosessuali senzatetto del continente. Situata nel quartiere newyorkese di Harlem, la True Colors residence (dal nome di una sua famossima hit) ospiterà giovani tra i 18 ed i 24 anni cacciati da casa a causa delle loro inclinazioni sessuali.

La struttura offrirà tantissime comodità, una sala computer, una biblioteca e spazi comuni dove potersi confrontare sui più svariati temi. Un’occasione di confronto per sviscerare i problemi sociali legati alla travagliata accettazione da parte dei propri genitori, carnefici (inconsapevoli?!) dei drammi personali dei propri figli.

Niki Mahajan, l'amore lesbo sulle passerelle indiane Lifestyle Gay

Niki Mahajan, l’amore lesbo sulle passerelle indiane

Niki Mahajan, l'amore lesbo sulle passerelle indiane Lifestyle Gay Niki Mahajan, stilista emergente indiana, ha partecipato Wills Lifestyle Indian Fashion Week (WIFW), la settimana della moda indiana, presentando una linea di moda che richiamasse gli amori lesbo della mitologia greca, fermamente convinta che i sentimenti tra due individui vanno rispettati a prescindere dall’inclinazione sessuale

Ho scelto il tema dell’amore lesbico per la mia linea di moda per lanciare un preciso messaggio, ovvero se un marito può amare la moglie, perché una donna non può amare un’altra donna? Voglio far passare il messaggio che l’amore non deve necessariamente nascere tra due persone di sesso opposto. Solo allora le persone omosessuali saranno accettate come parte della società, invece di ignorare la loro esistenza.

Filippine, il partito Lgbt Ang Ladlad ammesso alle elezioni di maggio Cultura Gay GLBT News

Filippine, il partito Lgbt Ang Ladlad ammesso alle elezioni di maggio

Filippine, il partito Lgbt Ang Ladlad ammesso alle elezioni di maggio Cultura Gay GLBT News Dopo mesi di contese giudiziarie, il partito Ang Ladlad (che prende il nome dalla forma nazionale del coming out) potrà partecipare alle elezioni di maggio nelle Filippine. Lamentando un ritardo nella presentazione delle liste elettorali, il governo centrale aveva optato per l’esclusione del movimento, giudicato particolarmente ostile ai severi dettami biblici e coranici vigenti nel Paese.

La svolta è stata accolta con entusiasmo dalla comunità gay locale e dagli stessi candidati del Ang Ladlad, che hanno manifestato di voler promuovere leggi per eliminare ogni forma di discriminazione verso il mondo glbt se dovessero guadagnare seggi nel nuovo Parlamento.

Miguel Bosè ai gay italiani:"Allontanatevi dal Vaticano e non votate più Berlusconi" Icone Gay

Miguel Bosè ai gay italiani:”Allontanatevi dal Vaticano e non votate più Berlusconi”

Miguel Bosè ai gay italiani:"Allontanatevi dal Vaticano e non votate più Berlusconi" Icone Gay E’ un Miguel Bosè senza peli sulla lingua, quello visto alla presentazione milanese del suo ultimo album, Cardio in uscita dal 16 aprile su etichetta Carosello, e già disco di platino con le sole prenotazioni. Il cantante spagnolo analizza la condizione non facile degli omosessuali nel nostro Paese

Il motivo principale è che l’Italia e’ troppo vicina al Vaticano e poi dovete votare meno Berlusconi. Una moderna democrazia deve dare tutte le alternative possibili per tutti i cittadini. In Spagna culturalmente, da sempre, non gliene frega niente a nessuno della sessualità delle persone e tutto è vissuto in modo molto più naturale. Coppie di gay, lesbiche e anche trans partecipano a tutte le trasmissioni televisive.

Portogallo: i matrimoni gay diventano legali GLBT News

Portogallo: i matrimoni gay diventano legali

Portogallo: i matrimoni gay diventano legali GLBT News Con l’approvazione definitiva della Corte Costituzionale, il Portogallo è il sesto Paese europeo (dopo Svezia, Belgio, Norvegia, Spagna e Olanda) a “legalizzare” i matrimoni civili tra persone dello stesso sesso. La norma era già stata approvata lo scorso febbraio dal Parlamento su proposta del premier socialista Josè Socrates.

Rigettata la mozione troppo liberale, invece, che consente ai coniugi gay di adottare un bambino. Soddisfazione immensa da parte del primo ministro lusitano, principale promotore di numerosissime iniziative a sostegno della comunità lgbt, senza intaccare le coppie eterosessuali.