Olanda, ministro della salute sostiene la posizione contro terapia per curare omosessualità

Home » GLBT News » Olanda, ministro della salute sostiene la posizione contro terapia per curare omosessualità
Spread the love

Olanda, ministro della salute sostiene la posizione contro terapia per curare omosessualità  GLBT News

In Olanda, il ministro della salute Edith Schippers ha recentemente annunciato che il governo del paese europeo intende escludere dal rimborso del servizio sanitario nazionale le terapie che pretendono di curare l’omosessualità: l’assicurazione sanitaria obbligatoria coprirebbe le spese per un trattamento che, a detta del ministro e confermata da uno studio di medico, è basato sulla natura religiosa di un individuo e pertanto può essere considerato un percorso di fede piuttosto che medico.

Il ministro difende la posizione dell’esecutivo olandese ricordando che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e altre organizzazioni competenti mediche non considerano l’omosessualità come una malattia, quindi non c’è ragione che l’assicurazione sanitaria continui a finanziare terapie simili, da definite dal ministro fraudolente.

Le organizzazioni cristiane coinvolte in questo ciclone sono profondamente risentite, anche perché sono potenzialmente predisposte alla bancarotta senza i soldi statali; Henk van Rhee, portavoce del Heil Tot des Volks ha dichiarato:

Sembra chiaro che i cristiani sono stati esclusi dai servizi di salute mentale proprio perché cristiani.

Inoltre, oltre a essere discriminati, i cristiani devono anche a pagare la loro assicurazione sanitaria.

Photo Credits | Wikipedia

 

Leggi ora  Barnes & Noble ritira dalle vendite un calendario omofobo