New York: approvati i matrimoni gay

di Sebastiano 3

 Dopo tante peripezie giuridiche, appelli da tutte le personalità dello showbiz e comment più o meno favorevoli, il Senato di New York (sesto stato dopo Iowa, New Hampshire, Massachusettes, Connecticut e Vermont) ha approvato i matrimoni gay con 33 voti favorevoli contro i 29 dei detrattori. Entro 30 giorni, la legge promulgata entrerà in vigore e le coppie omosex potranno sposarsi regolarmente già a partire da metà luglio.

Mark J. Grisanti, repubblicano di Buffalo: “Chiedo scusa a chi si sente offeso ma non posso negare a una persona, a un essere umano, a un contribuente, a un lavoratore, alla gente del mio Stato di avere gli stessi diritti che io ho con mia moglie

Michael Bloomberg, sindaco della Grande Mela: “Uno storico trionfo dell’eguaglianza e della libertà”

Lady Gaga: “Non riesco a smettere di piangere. La rivoluzione è nostra, per combattere per amore, giustizia, uguaglianza. Rallegrati NY, e via con le richieste di matriomonio. Ce l’abbiamo fatta!!!”

Lindsay Lohan: “Sono orgogliosa di essere di New York. Penso che quanto sta succedendo questa notte e’ una cosa incredibile. Gran lavoro, governatore Cuomo”

Katy Perry: “Ho appena baciato una ragazza. New York, ti amo. Sei ufficialmente il posto piu’ cool del pianeta!”

Ricky Martin: ”E’ tempo di celebrare!!! Marriage Equality per i newyorkesi. Tutto cio’ e’ amore’

La comunità lgbt locale non è riuscita a trattenere la gioia: nei quartieri queer come Greenwich Village, centinaia di attivisti si sono riuniti per festeggiare degnamente l’evento.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>