Monsignor Antonio Vacca: “I distributori di preservativi nei luoghi pubblici? Un’istigazione a violare la legge di Dio”

Home » Cultura Gay » Monsignor Antonio Vacca: “I distributori di preservativi nei luoghi pubblici? Un’istigazione a violare la legge di Dio”
Spread the love

Monsignor Antonio Vacca: "I distributori di preservativi nei luoghi pubblici? Un'istigazione a violare la legge di Dio"  Cultura Gay Mentre in Italia, ci si sta battendo per combattere (ed arginare) la piaga dell’Aids, attraverso la sperimentazione scientifica e cure alternative, Monsignor Antonio Vacca, Vescovo Emerito di Alghero, condanna apertamente l’impianto di distributori automatici di preservativi nei luoghi pubblici, perchè istigano l’uomo a violare gli insegnamenti del Signore. Si legge su Pontifex:

La contraccezione ha una funzione perversa, nel senso che, come ha detto il Papa, le gravidenze indesiderate o non volute si prevengono con la castità e non con la via dell’ anticoncezionale e che il valore della verginità prematrimoniale dovrebbe essere rivalutato e considerato come una grazia e non deriso come accade oggi. Le relazioni sessuali pre matrimoniali sono del tutto sgradite a Dio e peccaminose. Penso che quei distributori di anticoncezionali nella via pubblica fuori dalla farmacie o nei bagni siano una tentazione e una pessima idea che fa del male e non del bene. Bisognebbe che lo Stato dica di no eliminandole.

Che bel contributo alla lotta all’Aids! E per tutti noi gay, che non possiamo, vivere liberamente i nostro amore, sposarci ed avere dei figli prepariamoci ad ardere tra le fiamme dell’inferno.

Leggi ora  Rose McGowan: "Nei locali gay mi sento come a casa"