Malesia: ok a film gay se il protagonista diventa etero

di Sebastiano Commenta

Il comitato per la censura malese ha stabilito che, i produttori televisivi o cinematografici, che vorranno trattare racconti a tematiche omosessuali, dovranno attenersi ad una regola fondamentale: a fine storia, i protagonisti gay dovranno diventare eterosessuali attraverso un processo di catarsi purificativo. Così Ahmad Puad Onah, Presidente dell’Associazione dei Produttori Cinematografici Malesi, commenta la decisione

Sebbene siamo autorizzati a mostrare scene gay, possiamo farlo solo se rappresentiamo il trionfo del bene sul male e a patto che ci sia un insegnamento nel film, come, per esempio, che un uomo gay diventi eterosessuale. Possiamo fare quasi tutto ora, ma siamo obbligati a tener presente l’impatto del film su temi quali la religione, la sicurezza pubblica e i valori morali.

Ancora banditi i baci e scene di sesso esplicito tra persone dello stesso sesso. Sempre meglio di niente, no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>