Londra: pub vieta l’ingresso ad una comitiva gay

Home » GLBT News » Londra: pub vieta l’ingresso ad una comitiva gay
Spread the love

Londra: pub vieta l'ingresso ad una comitiva gay GLBT News Il Greencoat Boy, tra i pub londinesi più conosciuti nel Regno Unito, si è reso infelice protagonista di un episodio piuttosto spiacevole capitato ad una comitiva gay. Cento persone della Società Lesbiche Gay Bisessuali del partito laburista, che avevano prenotato una sala del locale, sono stati cacciati dal gestore con una frase dal significato inequivocabile

Se avessi saputo che eravate gay, non vi avrei neanche fatto prenotare.

La proprietà del locale, la Punch Taverns, che gestisce una catena di pub, ha aperto un’indagine interna per stabilire le cause di tale gesto e punire il responsabile di un atto omofobo e di grossa inciviltà. A nulla sono servite le scuse informali del proprietario, il pub è stato denunciato alla polizia metropolitana, per violazione delle leggi di uguaglianza. James Asser, un appartenente al gruppo, ha commentato piuttosto indignato

Questo comportamento è totalmente inaccettabile a quest’epoca. Ma in quale secolo viviamo?

Leggi ora  Classifica internazionale delle storie LGBT del 2011