Lady Gaga non tratta affari con chi non difende i diritti gay

di Redazione 1

Lady Gaga ha ufficilmente chiuso gli affari col marchio Target. La notizia è stata riportata dapprima dal The Advocate e successivamente l’ufficio stampa della star ha commentato la news:

Lady Gaga e Target sono giunti ad una condivisa decisione, secondo la quale non era più possibile mantenere la l’esclusiva partnership di prima e questo è avvenuto già da qualche settimana!

Il portavoce di Lady Gaga non ha aggiunto le cause per le quali il rapporto di collaborazione è terminato. Indiscrezioni riportano che la cantante volesse apparire vera al proprio pubblico. Il contratto avrebbe garantito a Target di vendere l’album della popstar, Born This Way, esclusivamente nei propri stores.

Target sembrava aver fatto ammenda dei propri errori passati ed essere intenzionato a battersi seriamente per la causa gay. Gaga si è, invece, resa conto che il comportamento omofobo della compagnia non è affatto mutato, come ha dichiarato recentemente:

Una parte del mio contratto con Target prevedeva che la compagnia si affiliasse con gruppi gay di carità e che dimostrasse di cambiare gli atteggiamenti avuti in passato. Il nostro rapporto dipendeva dal fatto che la compagnia si fosse ripromessa di difendere la comunità gay, per cancellare gli errori passati, quando aveva appoggiato gruppi anti-gay.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>