Joan Rivers elogia il suo fan club gay

Home » Cultura Gay » Joan Rivers elogia il suo fan club gay
Spread the love

Joan Rivers elogia il suo fan club gay Cultura Gay

In un’intervista al settimanale gay di Los Angeles Frontiers in LA, l’attrice Joan Rivers ha rivelato che gli omosessuali sono i primi a ridere alle sue battute. Joan ha commentato così il fatto di avere un cospicuo numero di fans omosessuali:

Perchè penso che i gay siano più brillanti ed aperti e hanno da sempre apprezzato la mia comicità. Ricordo ancora il primo di loro che ha detto “Quanto è divertente!“.

Rivers ha poi aggiunto:

I primi a ridere al Greenwich Village erano proprio gli omosessuali.

L’attrice, che ha vinto nel 2009 il premio Donald Trump Celebrities Apprentice, ha ceduto un pò riguardo la sua ferrea opinione secondo la quale gli attori gay dovrebbero restare nell’ombra:

Sì, lo penso, perchè comunque se sei un attore si suppone che tu sia un rubacuori e questo ti facilita negli affari. Ma sai in realtà che c’è? Lasciamoli restare nell’ombra ed inviare assegni alla ricerca sull’AIDS oppure dichiararsi quando credono che sia il momento giusto, come Ricky Martin.

Recentemente Joan ha rivisto le sue contradditorie opinioni e ha rivelato al The Advocate:

In ogni caso, se la tua carriera non ne viene intaccata e se non si suppone che tu debba essere un rubacuori, peggio per te se non fai coming out!

Opinioni sempre più contradditorie!

Leggi ora  La Major League Baseball vieta le discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale