Ikea Italia: gay rappresentano l’11% dei dipendenti

Home » Cultura Gay » Ikea Italia: gay rappresentano l’11% dei dipendenti

Ikea Italia: gay rappresentano l'11% dei dipendenti Cultura Gay Primo Piano Per promuovere il diversity management, Ikea Italia ha condotto un sondaggio tra i propri dipendenti (1.079 lavortori delle sedi di Bologna, Roma e Catania) per monitorare gli eventuali atteggiamenti discriminatori (e quindi il grado d’accettazione e integrazione) verso i colleghi dichiaratamente gay.

Al questionario hanno risposto soltanto 476 dipendenti e di questi l’85% rivela di non avere alcun problema a lavorare con colleghi dichiaratamente gay. Il 10% ha ammesso invece di sentirsi un po’ imbarazzato nel dividere il proprio posto di lavoro assieme ad un gay o a un bisessuale. L’11% degli intervistati ha dichiarato candidamente di essere omosessuale, il 4% invece è bisex, l’81% etero mentre il 4% ha preferito non svelare i propri gusti sessuali. Alla domanda se in Ikea un gay ha le stesse opportunità di fare carriera come tutti gli altri, il 70% dei degli intervistati ha emesso esito favorevole.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Tracy Morgan: "I gay non devono lamentarsi del bullismo"