Glasgow: architetto risarcito dopo offese omofobe in ufficio

Home » Cultura Gay » Glasgow: architetto risarcito dopo offese omofobe in ufficio
Spread the love

Glasgow: architetto risarcito dopo offese omofobe in ufficio Cultura Gay Qualche giorno fa vi abbiamo parlato del docente italiano risarcito per una violentissima aggressione omofoba (risarcito dopo 10 anni di lotte giudiziarie).  Oggi arriva la notizia di un altro risarcimento ad un gay che ha ricevuto violenze per il suo orientamento sessuale. In questo caso la violenza non era fisica ma psicologica.

Steven Bain era stato assunto in uno studio di architettura e design a Glasgow. Fin da subito l’uomo ha notato come l’ambiente lavorativo che lo circondava era molto ostile alla sua omosessualità. I suoi colleghi non mancavano di fargli sapere che erano disgustati dal suo orientamento. L’uomo ha così deciso di denunciare quello che stava accadendo alle autorità competenti.

Dopo i soprusi e le offese Bain è stato licenziato dai suoi datori dopo neanche cinque mesi dalla denuncia. Steven ha così deciso di rivolgersi al tribunale di Glasgow: risultato? L’azienda dovrà risarcirlo di 13.528 sterline sia per l’ambiente omofobo nel quale ha dovuto lavorare e sia per il licenziamento senza giusta motivazione.

Leggi ora  Scozia: la parola omosessuale offende le persone