Gay e lavoro: rischio disoccupazione per gli omosessuali

di Giada Commenta

In un mondo in cui le parole “uguaglianza” e “tolleranza” sono diventate il manifesto di moltissimi partiti politici, si devono purtroppo, ancora fare i conti con realtà ben diverse da quanto si voglia comunicare alla popolazione. Secondo un’ultima ricerca condotta negli Stati Uniti, gli omosessuali avrebbero il 40% in meno di possibilità di riuscire a trovare un impiego.

Lo studio è stato condotto dall’Università di Harvard che ha portato a termine un’interessante analisi sociale, volta a definire il peso di una preferenza sessuale “diversa” nel mondo del lavoro. Una ricerca che ha messo in luce aspetti davvero poco encomiabili delle regioni americane, visti anche gli ambienti di lavoro presi in considerazione, luoghi e situazioni spesso di alto pregio e, per questo, considerate (erroneamente) di buon livello culturale.

Per ottenere questi risultati e poter formulare una risposta valida e veritiera, l’Università di Harvard ha inviato 1.700 curricula (tutti inventati) a molte aziende sparse in tutti gli Stati Uniti. La metà di questi erano appartenenti a candidati eterosessuali, mentre l’altra metà apparteneva invece a omosessuali alla ricerca di un lavoro, candicati che oltre ad aver indicato le stesse caratteristiche personali e le capacità professionali dei loro colleghi eterosessuali, hanno inserito, proprio accanto allo stato sociale, anche la loro preferenza sessuale. Risultato: solo il 7,5% dei candidati omosessuali ha ricevuto risposta affermativa e ha ottenuto la possibilità di poter accedere a un colloquio di lavoro, una percentuale bassa soprattutto se paragonata all’11,5% di possibilità dei loro colleghi eterosessuali, contattati per un colloquio lavorativo.

In una situazione generale poco ottimista per tutti i giovani, i disoccupati omosessuali non sembrano certo navigare in ottime acque, soprattutto in alcune zone degli States. Tra le più tolleranti si elencano California, Nevada, Pennsylvania e New York, mentre la bandiera nera tocca alle regioni americane di Florida, Ohio e Texas.

Photo Credits | Getty Images

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>