Ero gay, il libro di Luca Di Tolve

di Azzurra Commenta

Luca Di Tolve, il noto protagonista della canzone Luca era gay di Povia a trentanove anni decide di fare un bilancio della sua vita confessandosi in un libro, dal titolo Ero gay, e motiva così la sua scelta in un’intervista al settimanale Oggi:

Finalmente ho trovato il bandolo della matassa della mia vita e se sei contento di una cosa la vuoi dire a tutti!

Dopo aver negato di essere omosessuale, per poi successivamente ammettere di aver avuto un turbolento passato di relazioni occasionali omosessuali, Di Tolve si mette  a nudo in queste pagine ripercorrendo la sua vita  a partire dalla sua infanzia, con il divorzio traumatico dei genitori, la sensazione di vivere in un gineceo matriarcale e le prime pulsioni verso adolescenti del suo stesso sesso.

Poi Di Tolve inizia ad assecondare i suoi istinti sessuali:

Sono entrato nel giro gay e mi sono buttato a capofitto nella movida sfrenata dei locali notturni!

Infine Luca afferma di essersi converito. La conoscenza profonda di Dio, a suo parere, e l’esperienza incredibile vissuta a Medjugorje l’hanno reso un uomo diverso, capace di affrontare anche il male più spaventoso, l’Aids. Egli inizia a perdere fiducia nella possibilità di incontrare il suo principe azzurro e comprende che i suoi rapporti di sesso gli avevano arrecato solo danno; giunge, perciò, ad una definitiva decisione:

Quando ho visto Teresa è stato colpo di fulmine. Ci siamo sposati nel 2008 dopo due anni di fidanzamento.

Ma si può parlare di conversione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>