Brasile: Michael Pinto Dos Santos, pallavolista gay insultato da cori omofobi

Home » Cultura Gay » Brasile: Michael Pinto Dos Santos, pallavolista gay insultato da cori omofobi
Spread the love

Brasile: Michael Pinto Dos Santos, pallavolista gay insultato da cori omofobi Cultura Gay Il pallavolista gay Michael Pinto Dos Santos ha dovuto subire un pesante attacco omofobo durante i recenti playoff con il Cruzeiro. Lo sportivo, militante nel Volei Futuro di Aracatuba, squadra che sta lottando per il titolo di Serie A, non ha potuto giocare la sua ultima partita in santa pace. Ogni volta, infatti, che Micheal toccava palla, nello stadio si alzavano cori omofobi ad insultarlo. Un fatto davvero increscioso che è stato giustamente denunciato dalla comunità brasiliana e dalla stessa Federazione brasiliana di pallavolo.

Pinto ha spiegato così ai giornalisti il suo stato d’animo:

Non ho mai avuto problemi nel dichiarare la mia omosessualità perché non ci vedo nulla di anormale. In federazione mi apprezzano per l’impegno e per la professionalità e non badano certo a cosa faccio fuori dal campo. Quello che mi ha più disturbato dell’avvenimento recente è stato che non si trattasse dei soliti ragazzini, ma di famiglie che urlavano come pazze alle scandalo, considerandomi un marziano. E’ incredibile che succedano ancora queste cose nel 2011!

Per fortuna, una settimana dopo l’increscioso avvenimento, nella partita di ritorno, Micheal è stato accolto da striscioni di solidarietà con la scritta No ai pregiudizi. Gli spettatori hanno, inoltre, lanciato numerosi palloncini rosa in aria ed il libero della squadra ha indossato una maglia color arcobaleno, simbolo della lotta omosessuale. E non è tutto: Pinto ha giocato benissimo e ha portato la sua squadra al trionfo!

Leggi ora  Omofobia sul Jewish Telegraph: l'indignazione delle comunità ebraiche