Atlanta: locale gay risarcito dopo raid della polizia

di Marziano Commenta

 A settembre del 2009 il noto locale gay di Atlanta, The Eagle, aveva subito un vero e proprio raid da parte della polizia locale. Le forze dell’ordine avevano messo a soqquadro il locale, utilizzato violenza su molti dei clienti e minacciato i proprietari; tutto questo perché alcune segnalazioni anonime denunciavano un giro di prostituzione al suo interno.

Il raid si era concluso con un nulla di fatto: niente prostituti, ma solo un comune locale gay. I gestori dell’Eagle hanno deciso di fare causa alla polizia di Atlanta, per il trattamento subito durante la perquisizione.

Il giudice Timothy Batten ha stabilito, nei giorni scorsi, che il dipartimento di polizia dovrà risarcire di 1 milione di dollari i proprietari. Oltre al risarcimento sono arrivate anche le scuse ufficiale da parte del sindaco Kasim Reed, il quale si è detto molto dispiaciuto per l’increscioso episodio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>