leonardo.it
Ultimi Articoli

Sei così gay, Katy Perry dedica una canzone al suo ex ragazzo

Di Marziano | 17 settembre 2010
Sei così gay, Katy Perry dedica una canzone al suo ex ragazzo

Quante scelte sbagliate si fanno nella vita? Molte. Lo sa bene Shane Lopes, ex compagno di classe della cantante Katy Perry. L’interprete di I kissed a girl, durante un concerto tenutosi alla Dos Pueblos High School di Santa Barbara, ha intravisto tra il pubblico il ragazzo che le piaceva così tanto durante il periodo scolastico, esclamando: Ma quello è Shane Lopes? Eri il ragazzo più popolare nella mia classe. Ma non volevi mai uscire con me, stavi sempre con Amanda Wayne. Oh sì, hai fatto proprio la scelta giusta. Come va ora, campione! Dedico la prossima a Shane Lopes.Continua a leggere

Io canto: truccatrice trans cacciata perchè il suo aspetto turbava i bambini

Di Marziano | 17 settembre 2010
Io canto: truccatrice trans cacciata perchè il suo aspetto turbava i bambini

Sospesa dal suo incarico di truccatrice perché trans. È successo ad una donna di 38 anni di Milano, il fattaccio è accaduto all’interno della trasmissione televisiva Io Canto, programma che ospita baby talenti dalle ugole d’oro. Da tempo la protagonista della vicenda sognava di cambiare definitivamente sesso: il suo desiderio si è avverato un anno fa quando è diventata una donna a tutti gli effetti. Oltre alla trasformazione da uomo a donna, poco è cambiato nella vita della vittima che ha subito la discriminazione: ha continuato a lavorare a Mediaset come truccatrice in programmi di successo come Chi vuol essere milionario e la prima edizione di Io canto (solo per citare i più recenti). Evidentemente qualcosa è cambiato dall’ultima edizione del programma fotocopia di Ti lascio una canzone, perché con l’inizio della stagione numero due la sua presenza non è stata più gradita. A Spiegarlo è la stessa trans dalle pagine di Libero: Tutto è iniziato lunedì. Seguivo le prove di Io Canto, che sarebbe iniziato il giorno successivo. Mi presento puntualissima alle 10, l’orario della convocazione. Qualcuno evidentemente ha notato la mia presenza e dopo un paio di ore vengo chiamata dai miei responsabili. “La tua immagine turba i bambini”, mi dicono, “sei rimossa”. Incredibile: tutte le mie colleghe sono state solidali. Io non vado in giro con le piume o con le parrucche. Sono sempre sobria. Avrei dovuto truccare i bambini, che sono una minoranza, e tutto il resto del cast artistico, ma invece nulla: mi comunicano che sarei stata spostata a un’altra produzione, Velone, per coprire il buco.Continua a leggere

Australia: via libera ai trans nell’esercito

Di Marziano | 16 settembre 2010
Australia: via libera ai trans nell’esercito

Cambiamenti in vista all’interno delle Forze Armate australiane: d’ora in poi le persone transgender potranno arruolarsi nell’esercito. A stabilirlo è stato il capo della difesa del paese dei canguri, Angus Houston, il quale ha emesso di recente un’ordinanza in cui viene revocato l’impedimento ai trans di diventare dei soldati. Anche se il via libera ufficiale è stato dato solo in questi giorni, alle persone che avevano intenzione di cambiare sesso presenti nelle Forze Armate australiane, veniva dato comunque supporto e rispetto già da qualche tempo. Nel dicembre del 2009 l’ Air Chief Marshall Houston aveva dichiarato pubblicamente che sarebbero state trattate con equità, rispetto e dignità e soprattutto che non sarebbero state al centro di comportamenti inaccettabili e intollerabili.Continua a leggere

Bologna: chiude l’ufficio politiche delle differenze

Di Marziano | 16 settembre 2010
Bologna: chiude l’ufficio politiche delle differenze

L’ufficio politiche delle differenze ha cessato di esistere. Il reparto era stato istituito dalla giunta di Sergio Cofferati e aveva il compito di migliorare la qualità della vita delle persone Lgbt, in particolar modo si impegnava a combattere gli atteggiamenti discriminatori e omofobi. Immediata è stata la reazione da parte delle associazioni a favore dei diritti degli omosessuali: È stato soppresso prima di poter funzionare al pieno delle sue potenzialità. Chiediamo all’amministrazione comunale di fornire una spiegazione esaustiva su come e con quali mezzi intende continuare a offrire ai suoi cittadini servizi, progetti e consulenze su questi temi. Le competenze dello sportello sono confluite nell’Ufficio progetti e attività promozionali del dipartimento servizi alle famiglie. Arcigay Il Cassero, ArciLesbica Bologna, Mit, Agedo, Famiglie Arcobaleno, 3D-Democratici per pari Diritti & Dignità di lesbiche, gay, bisessuali, trans, affermano che tale travaso non corrisponde con i princìpi originari dell’ufficio politiche delle differenze in quanto le tipologie di interventi e progetti sono parecchio discrepanti.Continua a leggere

Monsignor Antonio Vacca: “I gay? Pochi, malati e anormali”

Di Marziano | 16 settembre 2010
Monsignor Antonio Vacca: “I gay? Pochi, malati e anormali”

La comunità gay e il Papa arriveranno a trovare un punto di accordo? A naso pare di capire che questo avvenimento non accadrà oggi e nemmeno nel breve periodo. Al massimo potrà verificarsi in un film fantascientifico hollywoodiano, ma anche lì non saranno rose e fiori. Il vescovo emerito di Alghero, Monsignor Antonio Vacca, ha espresso alcune considerazioni sugli omosessuali che faranno accapponare la pelle agli attivisti, rivoltare nella tomba coloro che hanno combattuto per una vita contro le discriminazioni ed infuriare tutte le persone che appartengono alla comunità lgbt. Il prelato, intervistato da Pontifex, ha parlato del prossimo viaggio del Papa in Inghilterra, affermando che sarà: Un viaggio difficile e di grande difficoltà, ma penso che tutto filerà per il verso giusto.Continua a leggere

Valerio Pino, cantante gay friendly in Perchè?

Di Sebastiano | 16 settembre 2010
Valerio Pino, cantante gay friendly in Perchè?

Ex ballerino professionista di Amici, passato alle cronache gossippare per il suo presunt flirt con Ricky Martin, Valerio Pino svela i cambiamenti nella sua vita privata dopo il polverone alimentato dalla stampa scandalistica sulla sua presunta omosessualità (Fonte Tgcom): Ho vissuto per tre mesi a New York. Sono arrivato lì da italianino perfettino e sono andato via come un mohicano newyorkino… Ho assorbito tutto di quella cultura, mi sono tagliato i capelli, cambiato look ed è anche nata la canzone “Perché?” in quel periodo…Continua a leggere

Skin a favore dei matrimoni ed adozioni gay

Di Sebastiano | 16 settembre 2010
Skin a favore dei matrimoni ed adozioni gay

Una tre le più apprezzate icone lesbo degli ultimi anni, Skin, leader degli Skunk Anansie, è sbarcata recentemente in Italia per presentare Wonderlustre, il nuovo album in uscita il 21 settembre e registrare un live per Mtv, disponibile sul sito dell’emittente musicale dal prossimo 30 settembre. La cantante rock si è soffermata sulla condizione di ostilità verso la comunità glbt italiana, sfociata in episodi omofobi: Sono al corrente di questa cosa, la trovo davvero orribile, è una vergogna per un paese civilizzato come l’Italia. Ogni uomo dovrebbe essere tutelato dallo stato, indipendentemente dalla sua sessualità. Gli dovrebbe essere garantita la sicurezza e gli stessi diritti. Ovviamente sono a favore dei matrimoni gay e delle adozioni.Continua a leggere

Rom a ragazzo gay: “Fai sesso con noi altrimenti ti sgozziamo”

Di Marziano | 15 settembre 2010
Rom a ragazzo gay: “Fai sesso con noi altrimenti ti sgozziamo”

Pensava di andare ad un incontro galante con un uomo conosciuto in chat, in realtà l’intento di quest’ultimo era tutt’altro che romantico. È quello che è accaduto ad un giovane omosessuale di origini brasiliane, il quale ha accettato l’invito di un tete-a-tete da parte di Gheorghe Avram, cittadino rumeno di 24 anni. Quando il giovane si è presentato all’appuntamento non ha trovato solo Avram ad attenderlo, in sua compagnia c’erano altri tre rumeni, tra cui un minorenne. L’intento dei quattro uomini è apparso subito chiaro: fare sesso con tutti i componenti della banda oppure essere sgozzato. Purtroppo vani sono stati i tentavi del sudamericano di sfuggire al gruppetto di malintenzionati: i rumeni sono riusciti ad immobilizzarlo, per poi malmenarlo e rapinarlo.Continua a leggere

Pennsylvania: foto porno gay in una scuola

Di Marziano | 15 settembre 2010
Pennsylvania: foto porno gay in una scuola

In una scuola della Pennsylvania più di 400 studenti hanno assistito ad una proiezione molto particolare, più che particolare sarebbe il caso di definirla proprio piccante. Tutti ricordano che, durante il periodo scolastico, immancabili erano i documentari che spiegavano agli alunni qualcosa: dalla riproduzione del coniglio nano, al ciclo di vita della Peronospora della vite, fino a terminare con la vivisezione del tarlo del legno utile a carpire tutti i suoi segreti. Nel caso della Norwin High School l’intenzione era quella comune  a tutti gli istituti scolastici, ma per della cause ancora da capire ci si è spinti un po’ oltre. Nella giornata di venerdì un dipendente della Banca del Sangue era stato incaricato di dimostrare i benefici della donazione del liquido ematico agli studenti. L’uomo, avvalendosi della collaborazione del suo assistente, stava introducendo il filmato da far vedere al suo pubblico, quando improvvisamente è apparsa sul maxi schermo una foto raffigurante una scena di sesso gay. L’imbarazzo degli incaricati e l’ilarità della scolaresca è durata ben più del previsto, perché ci sono voluti più di 15 secondi prima che qualcuno mettesse mani sul proiettore per togliere le immagini. La situazione è diventata ancora più tragicomica quando qualcuno ha chiamato l’intervento della polizia per indagare su quanto accaduto.Continua a leggere

Sesso, rischi e sicurezza, campagna per la prevenzione dell’Aids

Di Marziano | 15 settembre 2010
Sesso, rischi e sicurezza, campagna per la prevenzione dell’Aids

Sesso, rischi e sicurezza, questo il nome dell’iniziativa messa in atto dall’Arcigay, Comitato Provinciale “Ottavio Mai” di Torino in partenariato con Anpas e Comitato Regionale del Piemonte. Il progetto ha un intento molto chiaro e preciso: analizzare lo stile di vita sessuale dei giovani torinesi, con lo scopo non solo di capire quanto sono diffusi i rapporti a rischio, ma anche di fornire informazioni utili alle persone che entreranno in contatto con il progetto (come gadget verranno forniti dei preservativi). Il campione di età preso in esame dallo studio va dai 18 ai 30 anni, questo perché è necessario tenere sotto controllo il diffondersi delle malattie sessualmente trasmissibili nella popolazione giovanile. Come spiegato dallo stesso Valerio Brescia,  responsabile Salute del Comitato Provinciale Arcigay “Ottavio Mai” di Torino: Siamo curiosi di scoprire quanto ne sappiano i giovani di sesso, in un periodo in cui se ne parla tanto, ma spesso male. Inoltre vogliamo favorire l’implementazione di una rete tra enti, strutture e associazioni in ambito prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, anche nell’ottica di tornare a fare educazione sessuale nelle scuole.Continua a leggere

Rovigo: niente sconti al cinema per coppie gay

Di Marziano | 14 settembre 2010
Rovigo: niente sconti al cinema per coppie gay

Interessante iniziativa messa in atto da un cinema di Rovigo: se si entra con la propria metà si riceve uno sconto per la visione di un film. Attenzione però, perché per i gestori di questo multisala, la riduzione del ticket d’ingresso vale solo se si è etero. Hanno provato sulla loro pelle le idee discriminatorie dei titolari della sala due giovani di Este e di Cadoneghe, Alberto Ruggin e Nicola Lo Re, i quali dopo il lavoro hanno pensato bene di fare una capatina al cinema pensando di usufruire della speciale promozione. Una volta atteso il loro turno per acquistare due biglietti del film Giustizia Privata (film per così dire “etero”), i due giovani si sono visti negare lo sconto. La cassiera, irremovibile, ha fatto capire senza mezzi termini che Alberto e Nicola sono due uomini e quindi devo pagare il biglietto a prezzo pieno come tutte le persone “scoppiate”:Continua a leggere

Arabia Saudita: console gay chiede asilo politico agli Usa

Di Marziano | 14 settembre 2010
Arabia Saudita: console gay chiede asilo politico agli Usa

Ahmad Asseri, segretario al consolato dell’Arabia Saudita di Los Angeles, ha ricevuto il congedo dalla sua attività e lo stop per il rinnovo del passaporto. Il motivo? È gay. L’uomo in seguito a quanto accaduto ha deciso di chiedere asilo politico agli Stati Uniti. Per il console saudita, il lasciapassare degli Usa, potrebbe rappresentare l’unica salvezza per la sopravvivenza. Tornando in Arabia è facile pensare che sarà ucciso proprio per la sua condizione di omosessuale.Continua a leggere

Rimini: avances gay? Meglio il carcere

Di Marziano | 14 settembre 2010
Rimini: avances gay? Meglio il carcere

Nel riminese un ragazzo marocchino di venti anni ha preferito tornare in gattabuia per evitare le avances sessuali del datore di lavoro. Tutto ha inizio quando il giovane era stato colto in flagranza di reato mentre rubava un auto in compagnia di un suo amico. Processato per direttissima per essere incensurato, aveva ottenuto gli arresti domiciliari e il permesso di poter lasciare la residenza per andare a lavorare. Il lasciapassare che era riuscito ad ottenere tramite la sentenza gli era necessario per recarsi  nel negozio di parrucchiere dove il ragazzo lavorava. Ben presto il ventenne emiliano ha iniziato ad assentarsi sul luogo di lavoro, trovando ogni giorno delle giustificazioni poco credibili.Continua a leggere

CNN: troppi gay in tv?

Di Marziano | 13 settembre 2010
CNN: troppi gay in tv?

Anche i migliori sbagliano. Lo sa bene la CNN, emittente televisiva all news americana, finita nell’occhio del ciclone dopo aver lanciato un sondaggio sul rapporto tra tv e gay. Le varie associazioni a difesa degli omosessuali non hanno preso bene l’iniziativa messa in atto dal network, proprio perché altamente offensiva nei confronti delle persone queer. I motivi che hanno spinto organizzazioni come la GLAAD (Gay and Lesbian Alliance Against Defamation) a chiedere maggiori delucidazioni alla CNN è presto detto, basta leggere il titolo del sondaggio: “L’ondata di personaggi gay in tv è un male per la società?“. Il sottotitolo non porta certo a pensare che sia stato un errore da parte del canale televisivo: “Troppi gay in Tv?”.Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay