leonardo.it
Ultimi Articoli

Black Swan: scene saffiche per Natalie Portman

Di Marziano | 8 settembre 2010
Black Swan: scene saffiche per Natalie Portman

Che festival del cinema di Venezia sarebbe se non ci fossero le pellicole scandalo? Quest’anno il compito di film che ha suscitato (e che susciterà) chiacchiericcio spetta al nuovo lavoro di Darren Aronofsky, Black Swan. Quattro sono i temi che ad ogni edizione della manifestazione cinematografica creano scompiglio: sesso, violenza, religione e politica. Questa volta il tema ‘hot’ (in tutti i sensi) è il sesso, reso ancor più scabroso dal fatto di essere lesbo. All’interno di Balck Swan si può assistere ad una intensa scena di sesso tra le due protagoniste interpretate da Mila Kunis e Natalie Portman. Le attrici vestono i panni di Lilly e Nina, entrambe ballerine di danza classica ed entrambe pronte a primeggiare ad ogni costo l’una sull’altra.Continua a leggere

Spagna: la lotteria diventa gay

Di Marziano | 8 settembre 2010
Spagna: la lotteria diventa gay

In Spagna in fatto di omosessualità ne sanno una più del diavolo. Di certo non si può dire che dopo aver tutelato le coppie dello stesso sesso con delle apposite leggi il governo iberico se ne sia lavato le mani per rendere migliore la vita dei cittadini gay. Lo dimostra il fatto che la diffusa quanto popolare lotteria nazionale di quest’anno sarà più ‘queer’ che mai. Se capitate da quelle parti e avete intenzione di tentare la fortuna comprando un biglietto della lotteria spagnola, non ci sarà nulla di strano se all’interno di questo ci sia scritto “Gay Luck”. Come si potrebbe pensare Zapatero con questo stratagemma non intende  far diventare gay e lesbiche i maggiori acquirenti di ticket milionari, le ragioni sono molto più concrete e per nulla commerciali.Continua a leggere

Axl Rose avvistato in una discoteca gay

Di Marziano | 8 settembre 2010
Axl Rose avvistato in una discoteca gay

Si può essere gay e contemporaneamente delle rockstar di successo? A giudicare dalle ultime faccende private emerse sul conto di Axl Rose sembrerebbe proprio di si. Il leader dei Guns N’ Roses è stato avvistato di recente in una nota discoteca gay londinese dal nome Bungalow 8, a St Martins Lane. La serata, intitolata Royal Jelly, prevedeva quanto di più comune ci possa essere in una festa queer: drag queen, avvenenti omaccioni sui cubi e musica da dancefloor. Axl Rose ha gradito particolarmente il party, a giudicare dalle numerose volte in cui si è scatenato sulla pista da ballo. Gli organizzatori della festa, quando hanno avuto modo di accorgersi della presenza del cantante, hanno deciso di far suonare alcuni pezzi rock in suo onore. Niente di più sbagliato: la star non ha gradito particolarmente l’omaggio, preferendo di gran lunga ballare canzoni disco gay friendly.Continua a leggere

Sicilia: isola ideale per le vacanze gay

Di Marziano | 7 settembre 2010
Sicilia: isola ideale per le vacanze gay

Vi è venuta nostalgia delle vacanze? Rimpiangete quando eravate in spiaggia stravaccati sul lettino intenti a superare il vostro record di permanenza sotto al sole? Purtroppo per la prossima estate bisognerà attendere altri 10 mesi, ma qual è il miglior modo per ingannare l’attesa se non organizzare i prossimi giorni di villeggiatura?  Per prima cosa vi diciamo che per avere delle ferie gay friendly non sarà necessario puntare verso l’isola di Mykonos, nè fare visita ai cugini spagnoli e tanto meno prenotare un biglietto per Los Angeles, più semplicemente basterà fare tappa in Sicilia. Nino Strano, assessore regionale al turismo, ha dichiarato che si punterà anche sulla comunità gay per rilanciare l’economia della Trinacria: La nostra e’ una terra intelligente e molto accogliente. Io personalmente a Catania, nel 1993, mi battei per far aprire un locale gay, il Pegaso, e ho dato anche dei sostegni economici all’amministrazione del Festival del Mediterraneo, organizzato dai ragazzi del locale, invitando tunisini, israeliani e delegazioni di altri Paesi.Continua a leggere

Soap siriana racconta il sesso gay

Di Marziano | 7 settembre 2010
Soap siriana racconta il sesso gay

Sta creando non poco scandalo in Siria la soap opera Ma Malakat Aymanukum. Cosa ha di diverso questo prodotto dalle altre produzioni siriane? Gli argomenti di cui parla sono il sesso, l’omosessualità e l’infedeltà, temi questi considerati ancora un tabù. A gettare benzina sul fuoco è il fatto che questo programma venga trasmesso in pieno Ramadan,  mese “caldo” per i fedeli islamici. Immancabili sono state le critiche e le proteste da parte della comunità religiosa, tanto che in molti hanno deciso di boicottare il programma affinché venga cancellato dal palinsesto delle tv che la trasmettono (Ma Malakat Aymanukum è attualmente in onda sia nella tv satellitare pubblica siriana che nel canale libanese Al-Mustaqbal). I musulmani la considerano una soap che danneggia l’Islam, al contrario invece dei telespettatori, i quali sono sempre più numerosi episodio dopo episodio.Continua a leggere

Roma: niente casa a ragazzi gay

Di Marziano | 7 settembre 2010
Roma: niente casa a ragazzi gay

Quando si è alla ricerca di un appartamento in affitto in una grande città le questioni da affrontare sono tante: trovare un alloggio che non abbia le sembianze di una stalla, che abbia un prezzo ragionevole, che ci permetta di arrivare in centro senza prendere uno shuttle della Nasa e ultimamente anche cercare proprietari che tollerino inquilini omosessuali. È accaduto in quel di Roma a Massimo Frana, docente presso un istituto superiore, il quale ha ricevuto il benservito dalla proprietaria dello stabile una volta venuta a conoscenza della omosessualità del futuro inquilino. Così la donna si sarebbe giustificata, una volta che il docente le ha chiesto maggiori spiegazioni: Niente immigrati e gay. L’intero stabile non capisce certe cose. Immediato è arrivato l’appoggio dell’Arcigay della capitale:Continua a leggere

Cristiano Malgioglio: “Miss Italia trans? Perchè no!”

Di Sebastiano | 6 settembre 2010
Cristiano Malgioglio: “Miss Italia trans? Perchè no!”

Cristiano Malgioglio, tra le lingue più biforcute della tv italiana e fresco opinionista de Il Processo ad X Factor, ha rivelato che non gli dispiacerebbe se fosse una trans ad essere incoronata la più bella d’Italia. Alla presentazione del programma, la cui partenza è prevista per sabato 11 settembre con la conduzione di Milly Carlucci, è nato un vero e proprio giallo sulla partecipazione di un transessuale tra le 60 finaliste approdate a Salsomaggiore Terme, benchè il regolmanento ammetta solamente le donne “dalla nascita”. Il cantautore lancia la sua proposta: Sarebbe bello se un trans vincesse Miss Italia. Penso che il regolamento vada cambiato. Credo che per essere donna bisogna sentirsi tale e molti trans si sentono donne al cento per cento. Spero che in futuro il concorso apra le porte anche ai trans, non ci vedo nulla di male.Continua a leggere

Ben Cohen: jockstrap all’asta per associazione gay

Di Sebastiano | 5 settembre 2010
Ben Cohen: jockstrap all’asta per associazione gay

Ben Cohen, stella della nazionale inglese di rugby, si è mostrato, ancora una volta, campione di generosità. L’atleta ha deciso di mettere all’asta il suo jockstrap autografato, e destinare l’intero ricavato (circa 360 euro), ad un’associazione gay impegnata nella lotta all’Aids e tutte le malattie sessualmente trasmissibili: Lo sport è parte importante della mia vita, ed è bello vedere una comunità che si incontra e si diverte attraverso lo sport. Inoltre è importante raccogliere fondi per il lavoro svolto dalla GMFA che saranno devoluti per la salute delle persone gay.Continua a leggere

X Factor 4: i Kymera coppia gay sul palco e nella vita

Di Sebastiano | 4 settembre 2010
X Factor 4: i Kymera coppia gay sul palco e nella vita

Nel corso della seconda tornata di provini, andati in onda iera sera su Raidue, abbiamo conosciuto i Kymera, all’anagrafe Davide Dugros (tenore) e Simone Giglio (sopranista in registro di testa non in falsetto), dichiaratamente gay e da alcuni mesi, coppia fissa sia lavorativamente che nel privato. I due ragazzi non hanno brillato particolarmente per esecuzione ed originalità, ma contribuito (in parte) a rompere uno dei tabù più nascosti nella storia dei talent italiani: rappresentare pubblicamente l’universo omosex in discipline notoriamente friendly come canto e ballo. Enrico Ruggeri, giudice della categoria gruppi vocali, ha chiesto al duo se il pubblico italiano fosse pronto ad un salto di qualità per accettare il proprio orientamento sessuale. Entrambi hanno espresso una certa convinzione giustificando il fatto che riusciranno ad abbattere ogni forma di pregiudizio attraverso il linguaggio della musica. La serata si è arricchita anche della partecipazione di Cristian Leo, transessuale da un passato molto commuovente, bocciata per poca personalizzazione nei brani cantati. Dopo il salto, i video completi.Continua a leggere

John Travolta è gay secondo Robert Randolph

Di Sebastiano | 4 settembre 2010
John Travolta è gay secondo Robert Randolph

Si intensificano le voci sulla presunta omosessualità di John Travolta. Dopo il bacio sulla bocca ad un ragazzo prima di salire su un aereo nel lontano 2006 e la replica con Kirk Douglas per esorcizzare gli scatti proibiti dell’anno precedente, un libro sembra voler gettare benzina sul fuoco ad uno degli ultimi misteri in casa Hollywood. In You’ll Never Spa in This Town Again di Robert Randolph, si fa più volte riferimento al fatto che il matrimonio con Kelly Preston, sia nient’altro che una copertura per timore di svelare la sua vera natura: È venuto da me diverse volte, ma io ho sempre rifiutato. Ma c’era sempre qualche ragazzo che era disposto a fare sesso con lui. E John ha continuato a fingere anche dopo la nascita di suo figlio. È un cane imbroglione.Continua a leggere

Jimena Navarrete favorevole alle nozze gay

Di Sebastiano | 3 settembre 2010
Jimena Navarrete favorevole alle nozze gay

Jimena Navarrete, neo eletta Miss Universo e rappresentante della bellezza messicana al mondo, ha le idee molto chiare sui temi legati al matrimonio celebrato tra persone dello stesso sesso (Fonte Advocate): Non c’è nessuna differenza. Non credo sia giusto il fatto di discriminare una persona solo in base al suo orientamento sessuale. La verità è che io sono fermamente contraria alle discriminazioni, e quello che posso aggiungere è che ho molti amici gay e li adoro! Non certo motivo per mettere queste persone da una parte e non lasciarli liberi di godersi la vita che vogliono con il proprio partner.Continua a leggere

Carolina Lussana non vorrebbe un figlio gay

Di Sebastiano | 2 settembre 2010
Carolina Lussana non vorrebbe un figlio gay

Ospite del programma web Klauscondicio, Carolina Lussana, deputato e vice presidente del gruppo parlamentare Lega Nord, ha discusso ampiamente sui temi etici che attanagliano la nostra società. Da radicata cattolica, la politica ha espresso la propria posizione sulla questione glbt nel nostro Belpaese. Ecco cosa penserebbe come mamma se scoprisse di avere un figlio omosessuale: Sicuramente non sarei contentissima di avere un figlio gay, devo essere sincera. Mi augurerei che possa sposarsi, avere dei figli. Detto questo, non gli farei certo mancare tutto il mio appoggio e il mio amore di madre. Dopo il salto, ascoltate con attenzione il video con l’intervento completo dell’onorevole Lussana.Continua a leggere

Massimo Giorgetti contrario all’assegnazione di case popolari alle coppie gay

Di Sebastiano | 2 settembre 2010
Massimo Giorgetti contrario all’assegnazione di case popolari alle coppie gay

Hanno suscitato molto scalpore le affermazioni di Massimo Giorgetti, assessore all’edilizia pubblica del Veneto, sulla possibilità di assegnare case popolari anche a coppie gay. Il politico, eletto nelle fila dei Pdl, si è mostrato piuttosto contrariato per la proposta: Sono contrario all’assegnazione di case popolari ai gay: non avendo case per tutti, si devono privilegiare utenze che corrispondano a famiglie tradizionali in stato di povertà o casi di evidente necessità come possono essere quelli di una madre che si ritrova a dover allevare un figlio da sola dopo una separazione. Certamente, la nostra è una nazione fondata sulla famiglia tradizionale e io sono d’accordo su questo: la politica avrà pure il diritto di privilegiare alcune categorie in cui crede piuttosto che altre, no? Dunque io ribadisco questo: visto che non ci sono case per tutti, qui vanno privilegiate le famiglie. Affermazioni visibilmente discriminatorie, che trovano pieno appoggio della collega Elena Donazzan, assessore all’istruzione: I comportamenti sessuali sono privati, però è diritto della politica fare scelte precise, specie nei momenti difficili come l’attuale dove le risorse sono limitate. Serve un serio sostegno alla famiglia. E per me e il mio partito l’unica famiglia possibile è formata da un uomo e una donna, uniti stabilmente, con i loro figli. La casa pubblica va destinata a loro, specie se in difficoltà economica. A Giorgetti il mio sostegno. Sono pronta a votare in giunta regionale un regolamento per ridefinire i criteri di attribuzione delle case pubbliche ancora di più a favore delle famiglie.Continua a leggere

Monsignor Giovanni Battista Pichierri: “Le adozioni gay violano le leggi di Dio”

Di Sebastiano | 1 settembre 2010
Monsignor Giovanni Battista Pichierri: “Le adozioni gay violano le leggi di Dio”

Intervistato dal sito non tanto gay friendly Pontifex, Monsignor Giovanni Battista Pichierri, Arcivescovo di Trani, ha espresso una posizione piuttosto discutibile riguardo un’adozione avvenuta negli Stati Uniti da parte di una coppia omosessuale: Non é pensabile fare nascere una creatura violando ogni legge naturale, facendo finta di nulla e che tutto sarebbe lecito e permesso, persino violentare la legge di Dio. Quello di concedere, diciamo così in fatto, con una terminologia orribile, l’ utero per conto terzi, é del tutto sbagliato, mostruoso e contro natura. Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay