Ultimi Articoli

Fernando Vitale: “Voglio soddisfare il mio pubblico gay”

Di Marziano | 21 settembre 2010
Fernando Vitale: “Voglio soddisfare il mio pubblico gay”

Fernando Vitale ha deciso di fare un regalo a tutti i gay.  L’ex tronista di Uomini e Donne, ora diventato porno attore consumato,  per accontentare le numerose richieste da parte dei fan omosessuali,   ha dichiarato che  rivolgerà un omaggio gradito a questa fetta di pubblico. È necessario fare subito delle precisazioni, se state già pensando alla neo stella dell’hard alle prese con torbide scene di sesso in compagnia di un altro uomo, beh allora rimarrete parecchio delusi:Continua a leggere

Kelly McGillis di Top Gun si è sposata

Di Marziano | 20 settembre 2010
Kelly McGillis di Top Gun si è sposata

Kelly McGillis si è sposata. La celebre protagonista femminile di Top Gun ha recentemente portato all’altare la sua storica compagna Melanie Lies. L’attrice circa un anno fa aveva dichiarato di essere lesbica. Per la 53enne si tratta in realtà del terzo matrimonio. In passato si era sposata due volte con altrettanti uomini diversi: la prima unione risale al ’79 con Boyd Black, il secondo è datato ’89 con Fred Tillmanin. La scintilla con la sua attuale consorte è scattata quando l’interprete di Witness – Il testimone aveva deciso di aprire un ristorante in Florida in compagnia del secondo marito. La neomoglie Melanie era stata assunta come barman della struttura.Continua a leggere

Nichi Vendola: “C’è già stato un premier gay, ed era democristiano”

Di Marziano | 20 settembre 2010
Nichi Vendola: “C’è già stato un premier gay, ed era democristiano”

Non è ancora andato in onda il servizio delle Iene su Nichi Vendola, ma il suo contenuto sta già facendo discutere. Il govenatore della regione Puglia ha confessato hai microfoni della trasmissione più cattiva della tv che l’Italia, in passato, ha avuto un Presidente del Consiglio omosessuale. Per stessa ammissione di Vendola, il premier gay, era arruolato tra le fila del partito Democristiano. Ecco uno stralcio dell’intervista che andrà in onda questa sera su Italia 1, in prima serata: Sei un gay? Certo. Un gay può diventare presidente del Consiglio? Lo è già stato. Chi? Non lo dirò neanche sotto tortura. Di che partito era? Democristiano.Continua a leggere

Carlo Giovanardi: “Le adozioni gay renderanno infelici i bambini”

Di Marziano | 20 settembre 2010
Carlo Giovanardi: “Le adozioni gay renderanno infelici i bambini”

Dichiarare o non dichiarare? Purtroppo Carlo Giovanardi ha intrapreso questa seconda strada, ma sarebbe stato meglio se avesse optato per la prima ipotesi. Cosa ha affermato il sottosegretario alle Politiche della famiglia del governo Berlusconi? In soldoni: i matrimoni gay non solo trasformano i bambini orfani in oggetti, ma li rendono anche tristi (Fonte Apcom): Dove le adozioni da parte di coppie gay sono consentite, come negli Usa, ma anche in Brasile, è esplosa la compravendita di bambini e bambine. È una cosa che almeno con questo Governo non consentiremo mai e che voglio qui denunciare. È quello che sta avvenendo negli Stati Uniti e in Inghilterra, dove si possono comperare i fattori della produzione. Il fenomeno si può far rientrare all’interno del meccanismo del mercato, ma come a volte accade, in questo caso, non mi sembra ci siano grandi prospettive per la nostra società. Un bambino ha il diritto di crescere in un contesto dove una figura paterna e materna sono complementari fra di loro e garantiscono al bambino una crescita equilibrata. Togliere questo diritto al bambino è fare una violenza sul bambino stesso. Si crea un diverso dagli altri, lo si candida all’infelicità. Continua a leggere

Queerframe.tv: i migliori film gay in streaming

Di Marziano | 19 settembre 2010
Queerframe.tv: i migliori film gay in streaming

Guardare film a tematica omosessuale gratuitamente, comodamente da casa e senza violare nessuna leggere sul copyright? Da oggi è possibile. È nato un nuovo portale dedicato interamente alle pellicole a “gay themed”, il suo nome è www.queerframe.tv ed è interamente made in italy. In occasione dell’inaugurazione del sito in questi giorni è disponibile in streaming (naturalmente “aggratis”) il film di Gus Van Sant Mala Noche. La pellicola è il primissimo lavoro che fu realizzato dal regista di Will Hunting – Genio Ribelle e del recente Milk. Nel lungometraggio viene narrata la storia di Walt, giovane omosessuale che si innamora follemente di Johnny, non corrisposto da quest’ultimo si ritroverà tra le braccia del passionale Pepper.Continua a leggere

Compagnia aerea organizza un concorso per soli gay

Di Marziano | 19 settembre 2010
Compagnia aerea organizza un concorso per soli gay

Il vostro sogno è quello di andare in una delle capitali più friendly del mondo, gratuitamente? Per far si che questo accada realmente non sarà necessario imbarcarsi clandestinamente nel primo volto per Madrid e neanche farsi spedire all’interno di un pacco in quel di Amsterdam. Per realizzare il vostro desiderio basterà partecipare al concorso indetto dalla KLM. La KLM è una compagnia aerea olandese che ha deciso di realizzare un concorso appositamente per i clienti gay. Per partecipare alla competizione sarà necessario collegarsi al sito della compagnia (www.theklmgaygetaway.co.uk), rispondere correttamente a tutte le domande del questionario e sperare di essere tra i fortunati estratti.Continua a leggere

Google Instant non funziona con la parola gay

Di Marziano | 19 settembre 2010
Google Instant non funziona con la parola gay

Instant è l’ultima creazione in casa Google. Il suo scopo primario è quello di velocizzare alla massima potenza la visualizzazione di risultati pertinenti al momento in cui l’utente digita sulla barra del motore di ricerca la parola da “googolare”. In pratica man mano che la persona digita una ricerca, il nuovo servizio mostrerà automaticamente i risultati, con un notevole risparmio di tempo e con una maggiore precisione per quanto riguarda la parola che si intende trovare. Il discorso è valido per quasi tutte le parole, l’importante è che la parola in questione non sia “gay”. In questo caso non si potrà usufruire dell’avanzata tecnologia del motore di ricerca più famoso al mondo, per la società con sede a Mountain View il vocabolo in questione è vietato.Continua a leggere

Kieron Richardson è gay

Di Marziano | 18 settembre 2010
Kieron Richardson è gay

Chiamatela moda, chiamatela voglia di rivalsa da parte del popolo omosessuale, sta di fatto che molto star dello spettacolo stanno facendo coming out. L’ultimo in ordine di tempo è Kieron Richardson. Vi starete certamente chiedendo chi è costui, precisiamo subito che dalla nostre parti non è molto conosciuto, al contrario invece in Uk. Il giovane attore è uno degli interpreti della celebre soap opera Hollyoaks ed ha partecipato di recente alla versione inglese del reality Notti sul ghiaccio. Proprio durante lo show sono circolate alcune voci sul suo conto: alcuni giornalisti hanno cominciato a voler sapere la sua identità sessuale, lui ha sempre fatto orecchie da mercante preferendo spostare l’attenzione sulle sue esibizioni “on ice”.Continua a leggere

Lady Gaga: “Abolite il Don’t ask, don’t tell”

Di Marziano | 18 settembre 2010
Lady Gaga: “Abolite il Don’t ask, don’t tell”

Praticamente uno scambio simbiotico tra Lady Gaga e la comunità omosessuale: loro la sostengono e le fanno conquistare i primi posti nelle classifiche di vendite mondiali, lei fa di tutto per far valere i loro diritti. L’ultima trovata “pro omosex” della cantante di origini italiane? Pubblicare un video su Twitter in cui invitata tutti i patenti Usa ad abolire il “non chiedere, non dire” presente nell’esercito: Fate presto con la legge sui militari gay. Dite basta al Don’t ask, don’t tell.Continua a leggere

Sesso non protetto: aumentano i casi tra i giovani gay

Di Marziano | 18 settembre 2010
Sesso non protetto: aumentano i casi tra i giovani gay

Finite le vacanze si devono fare i conti con dei veri e propri focolai di malattie sessualmente trasmissibili. È quanto emerge da un’indagine effettuata su un campione di consultori e reparti di ginecologia di tutta Italia. Le persone, sia etero che omosessuali (nessuno è escluso in questo caso) che si ritrovano a fare i conti con le malattie veneree alla fine dell’estate sono ogni anno sempre di più. A spiegarlo è il professor Giorgio Vittori, presidente della società italiana ginecologia e ostetricia: Sempre più giovani, proprio nella fascia tra i 16 e i 24 anni, praticano sesso non protetto e già da alcuni anni a questa parte c’è un boom di visite ed esami specialistici che certificano l’esistenza di infezioni di vario tipo. Per questo cerchiamo di sensibilizzare prima delle partenze per le vacanze, ma non basta. Ecco allora che i servizi sul territorio proprio in questo periodo dell’anno rafforzano la loro presenza. Insomma, invece di andare avanti, si regredisce sul fronte della prevenzione.Continua a leggere

Zimbabwe: ragazzo fuori di casa perché gay

Di Marziano | 17 settembre 2010
Zimbabwe: ragazzo fuori di casa perché gay

Tutto il mondo è paese verrebbe da dire. In Zimbabwe un ragazzo di venti anni è stato cacciato di casa perché gay. Irvine Mahachi Junior è stato costretto a  fare i bagagli e trovare un nuovo alloggio dove andare a vivere, questo perché i suoi genitori non hanno minimamente accettato il suo coming out. Il giovane non solo si è ritrovato senza un tetto, ma ha dovuto anche ascoltare le dure dichiarazioni del padre. Il patriarca ha deciso di rendere pubblica la vicenda, affermando per mezzo stampa che per l’intera famiglia lui non esiste più:Continua a leggere

Sei così gay, Katy Perry dedica una canzone al suo ex ragazzo

Di Marziano | 17 settembre 2010
Sei così gay, Katy Perry dedica una canzone al suo ex ragazzo

Quante scelte sbagliate si fanno nella vita? Molte. Lo sa bene Shane Lopes, ex compagno di classe della cantante Katy Perry. L’interprete di I kissed a girl, durante un concerto tenutosi alla Dos Pueblos High School di Santa Barbara, ha intravisto tra il pubblico il ragazzo che le piaceva così tanto durante il periodo scolastico, esclamando: Ma quello è Shane Lopes? Eri il ragazzo più popolare nella mia classe. Ma non volevi mai uscire con me, stavi sempre con Amanda Wayne. Oh sì, hai fatto proprio la scelta giusta. Come va ora, campione! Dedico la prossima a Shane Lopes.Continua a leggere

Io canto: truccatrice trans cacciata perchè il suo aspetto turbava i bambini

Di Marziano | 17 settembre 2010
Io canto: truccatrice trans cacciata perchè il suo aspetto turbava i bambini

Sospesa dal suo incarico di truccatrice perché trans. È successo ad una donna di 38 anni di Milano, il fattaccio è accaduto all’interno della trasmissione televisiva Io Canto, programma che ospita baby talenti dalle ugole d’oro. Da tempo la protagonista della vicenda sognava di cambiare definitivamente sesso: il suo desiderio si è avverato un anno fa quando è diventata una donna a tutti gli effetti. Oltre alla trasformazione da uomo a donna, poco è cambiato nella vita della vittima che ha subito la discriminazione: ha continuato a lavorare a Mediaset come truccatrice in programmi di successo come Chi vuol essere milionario e la prima edizione di Io canto (solo per citare i più recenti). Evidentemente qualcosa è cambiato dall’ultima edizione del programma fotocopia di Ti lascio una canzone, perché con l’inizio della stagione numero due la sua presenza non è stata più gradita. A Spiegarlo è la stessa trans dalle pagine di Libero: Tutto è iniziato lunedì. Seguivo le prove di Io Canto, che sarebbe iniziato il giorno successivo. Mi presento puntualissima alle 10, l’orario della convocazione. Qualcuno evidentemente ha notato la mia presenza e dopo un paio di ore vengo chiamata dai miei responsabili. “La tua immagine turba i bambini”, mi dicono, “sei rimossa”. Incredibile: tutte le mie colleghe sono state solidali. Io non vado in giro con le piume o con le parrucche. Sono sempre sobria. Avrei dovuto truccare i bambini, che sono una minoranza, e tutto il resto del cast artistico, ma invece nulla: mi comunicano che sarei stata spostata a un’altra produzione, Velone, per coprire il buco.Continua a leggere

Australia: via libera ai trans nell’esercito

Di Marziano | 16 settembre 2010
Australia: via libera ai trans nell’esercito

Cambiamenti in vista all’interno delle Forze Armate australiane: d’ora in poi le persone transgender potranno arruolarsi nell’esercito. A stabilirlo è stato il capo della difesa del paese dei canguri, Angus Houston, il quale ha emesso di recente un’ordinanza in cui viene revocato l’impedimento ai trans di diventare dei soldati. Anche se il via libera ufficiale è stato dato solo in questi giorni, alle persone che avevano intenzione di cambiare sesso presenti nelle Forze Armate australiane, veniva dato comunque supporto e rispetto già da qualche tempo. Nel dicembre del 2009 l’ Air Chief Marshall Houston aveva dichiarato pubblicamente che sarebbero state trattate con equità, rispetto e dignità e soprattutto che non sarebbero state al centro di comportamenti inaccettabili e intollerabili.Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay