Guido Crosetto: “I soldati devono sentirsi liberi di fare coming out”

Home » Cultura Gay » Guido Crosetto: “I soldati devono sentirsi liberi di fare coming out”
Spread the love

Guido Crosetto: "I soldati devono sentirsi liberi di fare coming out" Cultura Gay Per una volta siamo più avanti degli Stati Uniti. Il sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto ha dichiarato che i soldati italiani possono fare coming out in piena libertà:

Chi nelle Forze armate decidesse di fare coming out spontaneamente, esercitando un proprio diritto, non subirà alcuna discriminazione. Nella maniera più assoluta. L’unico modo per combattere le discriminazioni e’ intervenire quando ne avviene qualcuna. Questa e’ una struttura che premia per merito: il più bravo deve salire. Se poi sia gay o no, non interessa, e’ una scelta.

Immediato è arrivato il commento di Franco Grillini alle dichiarazioni di Crosetto:

Ma allora si cancellino le norme antigay ancora presenti nell’esercito italiano soprattutto le famose ’segnalazioni’ ovvero le schedature dei militari sulla loro vita privata e le norme per l’arruolamento che intervengono in modo invasivo e a volte anche offensivo sulla vita privata e sessuale dei militari e aspiranti tali sia etero che gay. Anche in Italia quindi occorre far seguire alle dichiarazioni i fatti e con coerenza intervenire per cancellare quelle norme inutili e invasive che ancora impediscono una piena integrazione del mondo lgbt nell’esercito.

Leggi ora  Coppie di fatto: nel 2011 quasi 300 unioni gay