leonardo.it
Ultimi Articoli

Ricky Martin si sposerà quando in Portorico saranno legalizzati i matrimoni gay

Di Sebastiano | 18 dicembre 2010
Ricky Martin si sposerà quando in Portorico saranno legalizzati i matrimoni gay

Dal suo coming out a mezzo stampa, non c’è giorno che non si parli di Ricky Martin e del suo ritrovato rapporto con gli altri nell’affrontare a viso aperto la sua omosessualità. Ad Attitude, il cantante ha rivelato di essere felicemente fidanzato da tre anni e la volontà di sposarsi in Portorico quando i matrimoni tra persone dello stesso sesso saranno legalizzati: Purtroppo, non abbiamo la possibilità di sposarci nel nostro Paese. Potremmo andare in Gran Bretagna, in Spagna o in Argentina e fare qualcosa di meravigliosamente simbolico ma non è questo quello che voglio. Desidererei farlo sull’isola dove sono nato e in cui morirò.Continua a leggere

Cipro: nel 2011 verranno cancellate leggi omofobe

Di Marziano | 18 dicembre 2010
Cipro: nel 2011 verranno cancellate leggi omofobe

A breve la decriminilizzazione dell’omosessualità a Cipro potrebbe essere un dato di fatto. Hasan Bozer, Presidente dell’Assemblea di Cipro Nord, ha promesso di eliminare le norme che considerano i rapporti tra persone dello stesso sesso come un reato. Le norme, che sono da considerare omofobe in tutto e per tutto, verranno eliminate a partire dal 2011, dall’Assemblea della Repubblica, in un graduale processo di armonizzazione con l’Unione Europea.Continua a leggere

Love is free: iniziativa gay friendly a Milano

Di Marziano | 18 dicembre 2010
Love is free: iniziativa gay friendly a Milano

Se questo sabato vi ritrovate a passeggiare per Piazzale Cantore, nulla di strano se guardando le vetrine vi capita di ammirare una coppia gay intenta a scambiarsi tenere effusioni. Niente allucinazioni, ma solo un’iniziativa organizzata dal punto vendita 7 Camicie. L’iniziativa Love is free: importante è amare prenderà il via sabato 18 dicembre a partire dalle 18. Verranno allestite tre vetrine: una con all’interno una coppia gay, l’altra con una coppia lesbo e l’altra ancora con una coppia etero. L’intento è quello di promuovere l’amore come concetto universale, oltre che una decisa presa di posizione contro ogni pregiudizio e inibizione culturale.Continua a leggere

Lituania: multe salate per chi parla di omosessualità

Di Marziano | 18 dicembre 2010
Lituania: multe salate per chi parla di omosessualità

Potrebbe costare caro parlare di omosessualità in Lituania, letteralmente. In queste ore si sta discutendo se far diventare effettiva la legge che parla di pene severe nel caso in cui ci si ritrovi a discutere di “relazioni omosessuali”. Il disegno di legge promosso dalla geniale mente di MP Petras Gražulis, conosciuto per le sue idee omofobe, prevede sanzioni che vanno dai 580 ai 2900 euro. In pratica, se questo disegno di legge verrà approvato, in Lituania non si potrà nominare nulla che abbia a che fare con il mondo gay. Se questo dovesse accadere si verrebbe accusati di “promozione pubblica delle relazioni omosessuali”, con il conseguente pagamento obbligatorio della multa.Continua a leggere

Winona Ryder: “Mel Gibson è omofobo”

Di Sebastiano | 17 dicembre 2010
Winona Ryder: “Mel Gibson è omofobo”

A GQ UK, Winona Ryder ha rivelato di aver poca stima di Mel Gibson perchè altamente omofobo e antisemita: Eravamo in uno delle più famose feste di Hollywood. E lui era veramente ubriaco. Io stavo in compagnia di un mio carissimo amico gay. Gibson ha fatto una battuta veramente orribile sul popolo gay. Ha iniziato a gridare a squarciagola: ‘Perchè non ti butti nel dolce forno (il riferimento è alle camere a gas al tempo dell’Olocausto) furbacchione? Sono rimasta scioccata nell’incredulità di tutti.Continua a leggere

Twingo Miss Sixty: lo spot lesbo friendly censurato da Rai e Mediaset

Di Sebastiano | 17 dicembre 2010
Twingo Miss Sixty: lo spot lesbo friendly censurato da Rai e Mediaset

Non è andato giù ai vertici di Rai e Mediaset, il nuovo spot della Twingo, nell’edizione Miss Sixty, che sarà acquistabile da gennaio 2011. Due ragazze si incontrano ad una festa, dopo un gioco di sguardi la mora corre in camera da letto e si spoglia restando solo in reggiseno e coulotte. L’approccio lesbo soft tra le due donne si conclude con l’altra protagonista che usa un collant per bendarle gli occhi. Il claim ‘La competizione è femmina’ chiude l’incontro amoroso, finalizzato al furto della maglietta e dell’auto della sedotta. A quanto pare, lo spot è risultato a tinte troppo forti per essere trasmesso dalle tv generaliste (Sky lo ha inserito tranquillamente nella sua programmazione mensile con frequenti passaggi). I riferimenti e gli equivoci saffici non mancano (messi lì di proposito?!), l’erotismo velatamente svelato non ha nulla di così scandaloso da bloccarne la messa in onda… come mai tanto clamore per questo video? Siamo ancora un popolo di bacchettoni moralisti? Dovremmo capire che la Renault, casa produttrice dell’automobile, non ha inventato nulla di nuovo e che in fondo si tratta solo di una pubblicità.Continua a leggere

Sepp Blatter si scusa: “Non volevo offendere i gay”

Di Sebastiano | 17 dicembre 2010
Sepp Blatter si scusa: “Non volevo offendere i gay”

Dietrofont (forzato?!) di Sepp Blatter sulle dichiarazioni rilasciate alla stampa in cui invitava i gay di attuare un regime di assistenza sessuale durante i mondiali di calcio in Qatar. Il presidente della Fifa si è scusato pubblicamente poichè non aveva alcuna intenzione di offendere la comunità glbt internazionale (Fonte Apcom): Se qualcuno sui è sentito ferito per i miei commenti, me ne dispiaccio e presento le mie scuse. Questa è esattamente la materia che noi stessi portiamo avanti, ovvero la lotta verso ogni tipo di discriminazione. E non era certo mia intenzione offendere una categoria di persone.Continua a leggere

Social network gay: 1,75 milioni di euro investiti in Fab

Di Marziano | 17 dicembre 2010
Social network gay: 1,75 milioni di euro investiti in Fab

Tempo di cambiamenti per Fabulis. Ancor prima dell’arrivo del nuovo anno, il social network dedicato alla popolazione gay di tutto il mondo, ha deciso di rinnovarsi. Il cambiamento che salta subito all’occhio riguarda il nome: non più Fabulis, ma semplicemente Fab. Altre novità riguardano il restyling dell’intera piattaforma e l’entrata, all’interno del progetto, di alcuni importanti investitori (tra cui il Washington Post Co). Proprio in merito a questo punto i responsabili della rete sociale hanno fatto sapere di aver raccolto 1,75 milioni di dollari.Continua a leggere

Padova: studenti fanno credere che il professore di scienze sia gay

Di Marziano | 17 dicembre 2010
Padova: studenti fanno credere che il professore di scienze sia gay

Avevano fatto credere al popolo di Internet che il loro professore fosse gay. È questo in sostanza lo scherzo messo in piedi da due studenti del Liceo Scientifico Cornaro, i quali hanno caricato, all’interno di Netlog, foto e frasi che  facevano crede che al docente piacessero gli altri uomini. È andato tutto liscio, fino a quando il diretto interessato non si accorto di essere oggetto dello scherzo (rivelatisi poi i suoi stessi studenti). Infatti, immediata è stata la reazione del professore di scienze: ha contattato la polizia postale e sporto denuncia verso chi aveva messo in piedi la burla.Continua a leggere

Usa: la Camera favorevole all’eliminazione del Don’t ask, Don’t tell

Di Marziano | 17 dicembre 2010
Usa: la Camera favorevole all’eliminazione del Don’t ask, Don’t tell

La strada per l’abrogazione del Don’t ask Don’t tell è ancora tortuosa, ma almeno si intravede un punto di arrivo. La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha votato positivamente per l’eliminazione della norma che vieta ai soldati americani di fare coming out (pena l’esclusione dall’attività lavorativa). Adesso bisognerà attendere l’esito del voto del Senato, per sapere se effettivamente questa legge verrà definitivamente cancellata (i Repubblicani stanno facendo di tutto pur di fare ostruzionismo).Continua a leggere

Filippo Inzaghi a Kalispera: “Si può essere buoni calciatori e anche gay”

Di Sebastiano | 16 dicembre 2010
Filippo Inzaghi a Kalispera: “Si può essere buoni calciatori e anche gay”

Ospite della prima puntata di Kalispera, il nuovo programma di Alfonso Signorini, Pippo Inzaghi, reduce da un brutto infortunio che l’ha costretto a camminare per un lungo periodo sulle stampelle, ha risposto alle domande dell’impertinente giornalista sulla presenza di calciatori gay nella serie A: Ognuno nella vita deve fare le sue scelte. Si può essere buoni calciatori e anche gay. Il bomber rossonero, legato da diversi anni alla showgirl Alessia Ventura, non ha, quindi, escluso che tra i compagni di spogliatoio ci siano dei gay latenti, che faticano ad accettare la propria omosessualità. Ha dimostrato, però, un alto senso civico e la volontà di rispettare colleghi omosex. Dopo il salto, trovate il video con l’intervista completa.Continua a leggere

Air New Zealand: spot sulla sicurezza di volo poco gay friendly. Scena tagliata (video)

Di Sebastiano | 16 dicembre 2010
Air New Zealand: spot sulla sicurezza di volo poco gay friendly. Scena tagliata (video)

Un divertentissimo video sulla sicurezza del volo sta accedendo pesanti polemiche in Nuova Zelanda per il taglio di una scena piuttosto friendly. Alcuni giocatori degli All Blacks (tra cui capitan Richie McCaw) e l’allenatore Graham Henry assistono alla spiegazione delle norme da adottare in caso di emergenza a bordo di un velivolo della compagnia Air New Zealand. Al momento dello sbarco una hostess chiede a un giocatore di poter farsi una foto ricordo del viaggio. Lui accetta di buon grado e riceve un bacio sulla sua guancia. Alle loro spalle arriva uno steward, che non nasconde la sua omosessualità, e chiede anch’egli un bacio. Imbarazzato, l’All Black rifiuta e si allontana. Will Coxhead, l’attore che ha interpretato il ruolo dell’assistente di volo gay, è sopreso delle lamentele della comunità lgbt per la cancellazione dei secondi incriminati nello spot:Continua a leggere

Rugby: l’arbitro Nigel Owens testimone di cori omofobi sul campo

Di Sebastiano | 16 dicembre 2010
Rugby: l’arbitro Nigel Owens testimone di cori omofobi sul campo

L’arbitro di rugby, Nigel Owens, è stato recentemente chiamato a testimoniare dalla polizia per abusi omofobici nel corso di una partita di premiership tra Llanelli and Neath. Nel corso dell’incontro, un fan avrebbe inveito contro i giocatori usando espressioni al quanto omofobe (Fonte South Wales Post): E’ la prima volta in tutta la mia carriera che mi è successo una cosa del genere: lo stadio era abbastanza vuoto e tutti hanno sentito gli appellativi rivolti ai giocatori in campo. Ho passato sei ore a parlare con un giocatore di rugby molto giovane che stava pensando di togliersi la vita proprio perché sentiva che non poteva affrontare pubblicamente il coming out.Continua a leggere

Kevin Spacey condanna la violenza omofoba contro gli adolescenti gay

Di Sebastiano | 16 dicembre 2010
Kevin Spacey condanna la violenza omofoba contro gli adolescenti gay

Intervistato da Daily Beast, Kevin Spacey, noto al grande pubblico per le sue interpretazione in American Beauty e I soliti sospetti, mette a tacere le insinuazioni sulla sua presunta omosessualità e condanna fermamente gli episodi di violenza omofobico tra adolescenti: Quello a cui stiamo assistendo oggi riguardo i suicidi di adolescenti gay a causa del bullismo, è terribile. Credo che se i ragazzi si sentono confusi debbano avere qualcuno con cui parlare e dei posti dove andare per sentirsi meno soli. Ma credo che loro abbiamo esattamente gli stessi diritti che ho io di non essere vittima di bullismo. Le persone hanno motivazioni molto diverse sul come e perchè vivono le loro vite. Non si possono mettere le motivazioni di tutti nello stesso contenitore. E’ una cosa che non ho mai fatto e che non farò mai. Ha aggiunto:Continua a leggere

Cultura Gay
Altri Articoli
GLBT News
Gossip Gay