Usa: la Camera favorevole all’eliminazione del Don’t ask, Don’t tell

di Marziano 3

La strada per l’abrogazione del Don’t ask Don’t tell è ancora tortuosa, ma almeno si intravede un punto di arrivo. La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha votato positivamente per l’eliminazione della norma che vieta ai soldati americani di fare coming out (pena l’esclusione dall’attività lavorativa).

Adesso bisognerà attendere l’esito del voto del Senato, per sapere se effettivamente questa legge verrà definitivamente cancellata (i Repubblicani stanno facendo di tutto pur di fare ostruzionismo).

Intanto, Barack Obama si è detto felice per i risultati ottenuti dalla votazione alla Camera:

Plaudo alla Camera che, grazie a un voto bipartisan, ha approvato la revisione di questa procedura. Un testo che è appoggiato dal ministro della Difesa, Robert Gates, e dal Capo degli stati maggiori delle Forze Armate. In questo modo si potrà cambiare la legge in modo da mantenere l’ordine e la disciplina all’interno dell’esercito. Andare avanti con questa legge non è solo una cosa giusta da fare, ma significa assicurare ai nostri soldati la chiarezza che meritano. Dobbiamo garantire agli americani in divisa che hanno deciso di rischiare la loro vita per il nostro Paese che lo stesso Paese li tratterà in modo equo e giusto.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>