Slovenia: poliziotto gay vittima di attacco omofobo

Home » GLBT News » Slovenia: poliziotto gay vittima di attacco omofobo
Spread the love

Slovenia: poliziotto gay vittima di attacco omofobo GLBT News

Oliver McNally, poliziotto omosessuale inglese, si trovava nella capitale della Slovenia, Lubiana, con amici etero per partecipare ad un addio al celibato. Uscito dal locale assieme ad un ragazzo abbordato all’ultimo momento, l’agente è caduto in un agguato anti-gay ordito da un gruppo di omofobi infastiditi dall”incontro promiscuo‘. A colpi di manganelli in metallo, gli aggressori hanno colpito l’uomo senza pietà, lasciandogli nessuna via di fuga:

Eravamo in un negozio di kebab quando,da un veicolo fermo, sono scesi un gruppo di uomini. Sono stato colpito 10 volte su tutto il corpo battendo la testa… ero terrorizzato. L’attacco è andato avanti per quasi mezz’ora… l’unica cosa che ricordo è di essermi svegliato in strada coperto di sangue. Siamo coperti in tutti i punti di sutura e lividi.

La polizia slovena sta indagando sul presunto attacco a sfondo omofobo. Trovo alquanto scandaloso che si possa picchiare qualcuno solo perchè sta passeggiando assieme a qualcuno del proprio sesso

Leggi ora  Paolo Brosio:"I gay sono figli di Dio, ma la vera famiglia è tra uomo e donna"