Robert Mugabe vuole incontrare l’Arcivescovo di Canterbury per spiegare le opinioni sui gay

di Felix Commenta

L’omofobia di Robert Mugabe è risaputa, ma adesso il presidente dello Zimbabwe vuole incontrare l’arcivescovo di Canterbury, Rowan Williams, affinché gli spieghi il punto di vista della Chiesa sull’omosessualità.

Il portavoce del leader africano ha dichiarato che Mugabe vuole sapere perché l’omosessualità venga tollerata dalla chiesa anglicana:

Fondamentalmente, si vorrebbe comprendere perché la chiesa dello stato britannico sia intervenuta a favore del popolo dello Zimbabwe, che è per maggior parte composto da credenti anglicani, poiché subisce sanzioni, il presidente vuole che l’uomo di Dio chiarisca il motivo per cui la sua Chiesa ritenga che l’omosessualità sia un bene e perché dovrebbero essere prescritte tutte le sanzioni.

Mugabe ha una lunga storia di omofobia, identificando la comunità lgbt come “sporcizia” e sostenendo che i gay e le lesbiche sono “peggio dei maiali e dei cani”.

L’arcivescovo ha fortemente criticato il regime Mugabe, accusandolo di essere responsabile della persecuzione degli anglicani.

Incredibile ma vero, in Zimbabwe è illegale per due persone dello stesso sesso tenersi per mano, abbracciarsi o baciarsi a causa delle leggi emanate dal regime nel 2006.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>