Argentina, candidato presidente Eduardo Duhalde vuole sopprimere legge sul matrimonio gay

Home » GLBT News » Argentina, candidato presidente Eduardo Duhalde vuole sopprimere legge sul matrimonio gay
Spread the love

Argentina, candidato presidente Eduardo Duhalde vuole sopprimere legge sul matrimonio gay GLBT News Interviste Omofobia

Il politico argentino Eduardo Duhalde, aspirante alla presidenza del paese da parte del Fronte Popolare, ha espresso il suo rifiuto di continuare a mantenere la legge del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

Il candidato presidenziale ha affermato nel corso di un evento evangelico a cui ha partecipato che il matrimonio è un’istituzione formata da un uomo e una donna e non si può modificare tale circostanza.

Il candidato presidenziale ha affermato:

I gay hanno il diritto di formare unioni civili ma non il matrimonio […] Ho avuto molti amici di orientamento omosessuale che ha sofferto molto perché erano negati i diritti e discriminati.

Esteban Paulon, presidente della federazione argentina di lesbiche, gay, bisessuali e trans (FALGBT) ha rilasciato una dichiarazione che condanna con forza le affermazioni omofobiche del politico:

Le dichiarazioni del candidato presidente sono di enorme gravità, in un solo anno 3500 coppie si sono sposate in tutto il paese, dimostrando che, lungi dall’essere una moda, la legge sul matrimonio gay ha contribuito a dare uguaglianza e dignità alle persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali.

 

Leggi ora  Padre Gonzalo Miranda: "I gay come il caffè decaffeinato"