Ricky Martin: “Dovevo far impazzire le donne e non potevo dire che ero gay”

di Marziano Commenta

Difficile far finta di essere etero, soprattutto se considerato dall’intero pianeta uno sciupafemmine. È quanto dichiarato da Ricky Martin durante la sua ospitata allo show di Jay Leno. L’interprete di She Bang ha ammesso di aver vissuto dolorosamente il fatto di nascondere la propria omosessualità:

Ero il sex symbol e io dovevo ballare, dovevo far impazzire le donne e non potevo dire che ero gay. E’ stato tremendo e se ci aggiungi la cultura, la religione e la società, quello che dicono le persone… Se ascoltavo quello che sentivo e avevo in testa, mi sembrava di essere il diavolo.

Ricky sentiva di star mentendo a se stesso e per questo pensava di essere una persona spregevole. A giudicare dalla tranquillità con cui racconta il passato, i momenti bui sono ormai lontani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>