Matthew Mitcham: “Basta dire che una cosa è gay, a meno che non si tratti di cose belle”

Home » Cultura Gay » Matthew Mitcham: “Basta dire che una cosa è gay, a meno che non si tratti di cose belle”
Spread the love

Matthew Mitcham: "Basta dire che una cosa è gay, a meno che non si tratti di cose belle" Cultura Gay Video Matthew Mitcham, medaglia d’oro olimpica per la nazionale australiana di tuffi, si è unito al coro di personaggi famosi australiani per sostenere la campagna Say Something, con l’intento di combattere l’omofobia tra la popolazione (soprattutto giovane):

Ciao ragazzi, basta dire E’ così gay, a meno che non si tratti di cose belle. Buon Mardi Gras a tutti!

Con la partecipazione di personalità straodinarie della cultura, mondo dello sport, politica, l’associazione vuole ripetere l’esperienza sui diritti umani del 1978 quando un numeroso gruppo di attivisti è sceso per le strade di Sydney protestando contro la criminalizzazione della sessualità e l’oppressione della cultura. Dopo il salto, il video completo del messaggio lanciato dal campione di tuffi.

Leggi ora  Kelly McGillis: "Ho fatto coming out perché ero stanca di mentire a me stessa"