L’ombra del destino: coppie gay uccise per fiction

Home » Cultura Gay » L’ombra del destino: coppie gay uccise per fiction
Spread the love

L'ombra del destino: coppie gay uccise per fiction Cultura Gay Debutterà, stasera, L’ombra del destino, la miniserie di Canale 5 in sei puntate con protagonisti Adriano Giannini e Romina Mondello. La storia (poco gay friendly) si svolge sull’isola di San Giorgio, una piccola isola a sud della Sicilia, al centro del Mar Mediterraneo, dove la natura incontaminata si fonde finemente con le rovine archeologiche del luogo.

Tutto inizia con l’incontro tra un uomo ed un archeologo, a cui viene mostrato un frammento di un piatto sacrificale, contornato da una misteriosa profezia.

Intanto il commissario Pietro Montero (Giannini) assieme alla moglie, del figlio e del suo amichetto e passeggiano nella solfatara dell’isola. Ma i due bambini fanno una scoperta incredibile: trovano il cadavere di un uomo, che potrebbe essere il Fante di Spade, un serial killer che, da anni, uccide coppie gay. Da vedere assolutamente per capire come viene trattata la tematica omosex. Non vorrei ritrovarmi ad assistere alla riproduzione filmata dei desideri omofobi di molti italiani…

Leggi ora  Ellen DeGeneres a Zach Wahls: "Sei stato il nostro eroe"