La Major League Baseball vieta le discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale

Home » Cultura Gay » La Major League Baseball vieta le discriminazioni fondate sull’orientamento sessuale
Spread the love

La Major League Baseball vieta le discriminazioni fondate sull'orientamento sessuale Cultura Gay GLBT News

La Major League Baseball (MLB) ha vietato la discriminazione basata sull’orientamento sessuale: il New York Daily News ha riportato la notizia che la Lega (CBA) ha aggiunto le parole orientamento sessuale all’articolo XV, sezione A, dell’accordo di base.

Tale accordo recita:

Le disposizioni del presente accordo si applicano a tutti i giocatori oggetto del presente accordo, senza distinzione di razza, colore, religione o origine nazionale.

Secondo il settimanale gay The Dallas Voice, l’inclusione è il risultato di una richiesta giunta da Rafael McDonnell, responsabile comunicazione del Resource Center di Dallas, che gestisce il John Thomas Gay & Lesbian Community Center.

Nel mese di luglio, la National Football League (NFL), ha aggiunto una simile modifica al suo contratto 2011, anche se nessun atleta professionista negli Stati Uniti si sia ancora dichiarato gay durante la carriera.

 

Leggi ora  Roma Pride 2010: lo spot ufficiale