India: i gay non sono informati sui rischi derivanti da rapporti sessuali non protetti

di Redazione Commenta

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha ribadito in tutto il mondo la comunità lgbt non ha accesso a molti trattamenti medici che risolvono specifici problemi di salute.

L’agenzia ha dichiarato che, in particolar modo, è l’India a dover agire rapidamente per scongiurare il diffondersi di infezioni e malattie tra la popolazione omosessuale e transgender. L’India, come denuncia l’OMS, non fa nulla per informare la popolazione omosessuale dei rischi che si corrono durante i rapporti sessuali non protetti. Inoltre, è proprio questa fetta di popolazione a dover essere maggiormente educata nel prevenire la diffusione dell’HIV.

L’OMS, infine, ha esortato l’India a mettere in atto dei programmi sanitari che vadano a informare e contemporaneamente tutelare la comunità lgbt dal sesso senza il preservativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>