Fiorello e i salvavita pischelli: “In Rai si può dire profilattico”. Famiglia cristiana protesta

Home » Primo Piano » Fiorello e i salvavita pischelli: “In Rai si può dire profilattico”. Famiglia cristiana protesta
Spread the love

Fiorello e i salvavita pischelli: "In Rai si può dire profilattico". Famiglia cristiana protesta Primo Piano

Dopo le polemiche sul divieto dell’uso della parola profilattico all’interno dei programmi di Radio 1, ci ha pensato Fiorello a sensibilizzare il pubblico verso l’uso del preservativo. Durante la quarta e ultima puntata de #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend ha dedicato un monologo alla prevenzione delle malattie a trasmissione sessuale:

Hanno detto che in Rai non si può dire la parola profilattico. Io l’ho sentita dire. Non ci voglio credere. È un errore. Sicuramente in Rai profilattico si può dire, anzi, ditelo tutti in coro: “profilattico”. Che bello! Mazza ha mai usato un profilattico? Mi hanno detto una cosa pazzesca, con questa cosa qua non si prendono le malattie e non si prende l’Aids! Allora al posto del cavallo di viale Mazzini ci metterei una statua enorme di un profilattico! Ma allora chiamiamolo Salvalavita pischelli!

Subito dopo il monologo di Fiorello è entrato in scena Jovanotti, i due sulle note di Tanto Tanto Tanto hanno ripetuto più volte la parola “profilattico”. È raro che in un programma in prima serata si parli così esplicitamente dell’importanza dell’uso del condom, il problema è che questa dovrebbe essere la normalità e non l’eccezione. Tale messaggio non è piaciuto a Famiglia Cristiana, sul sito del settimanale si parla addirittura di cattivo gusto:

Non solo fa cantare a Benigni l’elogio della cacca e dei suoi modi di produzione, creando una breccia nel conformismo imperante. Ma pronuncia la parola vietata, profilattico, e per di più ne fa una tematica da coro, coinvolgendo un pubblico che davvero non sapeva di dover osare tanto. E la domanda infernale al direttore Mazza, brividi in platea: l’ha mai usato, lei, il profilattico? Lo sventurato piegò il capo.

Fabrizio Marrazzo di Gay Center fa sapere che il termine Salvalavita pischelli è geniale:

Il messaggio degli artisti arriva soprattutto ai giovani, fascia che di più ha bisogno d’informazione sul tema dell’Aids. La citazione di Fiorello del preservativo come “Salvalavita Pischelli” è geniale perché rimarrà come tormentone e permetterà a noi operatori sociali di veicolare un messaggio in modo scherzoso e diretto, utile a salvaguardare la salute di molti ragazzi.

Leggi ora  Ricky Martin smentisce matrimonio imminente