Europride 2011: il concerto di Lady Gaga (foto + video)

di Sebastiano 1

 Non ha deluso le aspettative dei fan accorsi, in massa, al Circo Massimo per assistere al suo concerto. Lady Gaga, vestita da Donatella Versace, è apparsa più friendly che mai. Nemmeno il tempo di cantare a cappella una strofa di Born this way, che la cantante italo-americana ricorda le sue origini siciliane e l’impegno, in prima linea, per l’universo lgbt (Fonte + Foto Repubblica):

La prima volta che mi sono avviata in questo viaggio artistico e musicale ero una semplice italo americana, Stefani Joanne Angelina Germanotta. Man mano che mi sono avvicinata a voi con la musica e l’arte e la moda, ho iniziato a celebrare la nostra individualità, e mi è apparso chiaro che la mia missione era diventare parte di questa comunità Lgbt.

Rispetto agli Stati Uniti, la popstar rimarca l’assenza di una legge anti-omofobia e un riconoscimento totale delle unioni omosex nel nostro Belpaese:

La diseguaglianza ancora si sente in molti governi. Russia. Lituania, Polonia. Libano. I Paesi del Medio Oriente. Non c’è un solo esempio di cattive leggi. Ci sono tante, troppe leggi che hanno effetto su queste persone che non riescono a integrarsi e che arrivano anche al suicidio. Io sono una cittadina del mondo e chiedo ai governi, lo chiedo qui di fronte al mondo, aiutateci. Quando potremo sposarci? Quando potremo non essere più oppressi. Dobbiamo usare internet per cercare una giustizia sociale. Io come voi, voglio essere parte della democrazia e avere una voce in capitolo in questa lotta. Noi vogliamo essere attori di questo cambiamento. Siamo qui con le bandiere della pace per stare insieme e riunirci. Dobbiamo andare avanti nella difesa dell’amore. Siamo qui per difendere i diritti umani, per porre fine alla discriminazione. Ho parlato di queste cose in tutto il mondo, sempre ricordando le storie che ho ascoltato e visto.

Colto in pieno, anche, lo spirito dell’Europride 2011 come auspicato dagli organizzatori:

Questa non è solo una festa, ma noi siamo qui per difendere l’amore. iao Roma. Mi sono svegliata nel mio albergo in questa città bellissima e subito ho iniziato a sentire l’eccitazione, grazie, grazie tantissimo per aver permesso alla mia musica di poter entrare tra di voi. Sono orgogliosa di essere qui. Grazie a tutti quelli che combattono per la comunità. Grazie per aver permesso alla mia musica di essere parte della vostra sfilata, sono fiera di essere qui.



Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>