Diritti degli omosessuali negati dal Consiglio iraniano

Home » Omofobia » Diritti degli omosessuali negati dal Consiglio iraniano
Spread the love

Diritti degli omosessuali negati dal Consiglio iraniano Omofobia E’ ancora materia di discussione e grande disapprovazione l’accettazione dei diritti riconosciuti agli omosessuali in Iran. Il segretario generale del Consiglio per i diritti umani, Mohammad Javad Larijani, ha rinnovato le sue opinioni a riguardo dichiarando nuovamente che il Paese Islamico non ha smesso di considerare l’omosessualità una “grave malattia”.

Davanti ad alcuni rappresentanti del Governo tedesco e alla stampa internazionale, il segretario generale del Consiglio ha giudicato l’omosessualità “un’immoralità sessuale e malattia per tutto il Paese”; una dichiarazione che ha fatto discutere i rappresentanti delle alte cariche tedesche, giunte in Iran per discutere sulla questione omosessuale e a proposito delle pratiche omofobe accettate in Iran.

Dure le dichiarazioni del segretario generale Mohammad Javad Larijani:

L’occidente ammette il matrimonio tra coppie dello stesso sesso mentre noi crediamo che l’omosessualità sia una condizione immorale e vergognosa che non deve essere spronata.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Ricordare i gay uccisi nella Giornata della Memoria