David Cameron: “Basta sovvenzioni per i paesi omofobi”

Home » GLBT News » David Cameron: “Basta sovvenzioni per i paesi omofobi”
Spread the love

David Cameron: "Basta sovvenzioni per i paesi omofobi" GLBT News Omofobia

Il Primo Ministro inglese David Cameron ha promesso di tagliare gli aiuti alle nazioni che perseguitano i gay, ma aggiunge che non si aspetta che le leggi cambino in poco tempo.

41 nazioni all’interno dell’Unione Europea su 54 mantengono nei loro paesi il divieto di sesso tra adulti consenzienti dello stesso sesso.

Questo è un grave problema e siamo pronti a investire economicamente in quello che crediamo, ma temo che non si possa pretendere di cambiare i paesi in una notte.

La Gran Bretagna è uno dei sostenitori più elargivi al mondo e vogliamo vedere i paesi che ricevono il nostro aiuto applicare quantomeno i diritti umani fondamentali.

Secondo il Daily Mail, l’aiuto al Malawi è già stato tagliato di quasi 30 milioni di dollari dopo che la nazione ha condannato Steven Monjeza e Tiwonge Chimbalanga per aver annunciato il loro fidanzamento a 14 anni di lavori forzati, quando la nazione africana aveva ricevuto quasi 300 milioni dollari dalla Gran Bretagna negli ultimi tre anni.

Cameron minaccia anche l’Uganda e il Ghana: in Uganda si continua a premere per una legislazione che faccia aumentare le sanzioni per essere gay, in una nazione dove l’omosessualità è già un crimine, a causa del disegno di legge del deputato David Bahati, introdotto nel 2009, che propone di condannare a morte i recidivi e criminalizzare anche solo la discussione sull’omosessualità; in Ghana si intende giungere all’arresto di tutte le persone gay.

Leggi ora  Gay in divisa, sdoganati poliziotti e carabinieri omosessuali