Catania città più gay-friendly d’Italia

Home » Cultura Gay » Catania città più gay-friendly d’Italia
Spread the love

Catania città più gay-friendly d'Italia Cultura Gay Il primo Expo turismo gay d’Italia, che si è svolto a Bergamo, ha eletto Catania città più gay-friendly dello Stivale. La provincia siciliana si è attesta come una delle mete turistiche preferite dai viaggiatori lgbt assieme alle rinominatissime Gallipoli, Padova, Viareggio, Torre del Lago e Taormina.

Il locale più gettonato dalla comunità gay è il Pegaso’s Circus, che tutte le settimane organizza party ed eventi esclusivi. Secondo Travelforgay.com, tra i ritrovi preferiti dagli omosessuali ci sono anche Il Codice Rosso, Villa Romeo e il Neva Caffè. Il primo ritrovo è il più grande cruising bar da Roma in giù e offre serate decisamente all’insegna della trasgressione, ma anche la possibilità di poter fare una semplice chiacchierata fra amici. Il secondo è un grande complesso immerso in uno giardino con piante secolari, composto da più corpi che comprendono discoteca, pub-ristorante, bar e sauna. L’ultimo locale, gestito dalla C&G Management, funziona da lounge bar e night. Alessandro Cecchi Paone si augura un incisivo cambio di rotta per riportare nel nostro Belpaese anche turisti gay dall’estero che, ancora oggi, preferiscono far tappa a Mykonos, Telaviv e Gran Canaria (Fonte Bergamo Sette):

L’Italia sta pagando il dazio dell’arretratezza religiosa e sociale causata dai pregiudizi. Continuare a non fare promozione nei confronti del segmento Glbt vuol dire fare un magnifico regalo ai Paesi più avanzati. Grazie al volano del turismo gay potremmo anche riprenderci il turismo giovanile: infatti aumentano i ragazzi che passano le vacanze all’estero in compagnia dei loro amici gay e, solitamente, si divertono di più.

Leggi ora  Milano: Giuliano Pisania concede il patrocinio per il Gay Pride