Catania città più gay-friendly d’Italia

di Redazione 1

Il primo Expo turismo gay d’Italia, che si è svolto a Bergamo, ha eletto Catania città più gay-friendly dello Stivale. La provincia siciliana si è attesta come una delle mete turistiche preferite dai viaggiatori lgbt assieme alle rinominatissime Gallipoli, Padova, Viareggio, Torre del Lago e Taormina.

Il locale più gettonato dalla comunità gay è il Pegaso’s Circus, che tutte le settimane organizza party ed eventi esclusivi. Secondo Travelforgay.com, tra i ritrovi preferiti dagli omosessuali ci sono anche Il Codice Rosso, Villa Romeo e il Neva Caffè. Il primo ritrovo è il più grande cruising bar da Roma in giù e offre serate decisamente all’insegna della trasgressione, ma anche la possibilità di poter fare una semplice chiacchierata fra amici. Il secondo è un grande complesso immerso in uno giardino con piante secolari, composto da più corpi che comprendono discoteca, pub-ristorante, bar e sauna. L’ultimo locale, gestito dalla C&G Management, funziona da lounge bar e night. Alessandro Cecchi Paone si augura un incisivo cambio di rotta per riportare nel nostro Belpaese anche turisti gay dall’estero che, ancora oggi, preferiscono far tappa a Mykonos, Telaviv e Gran Canaria (Fonte Bergamo Sette):

L’Italia sta pagando il dazio dell’arretratezza religiosa e sociale causata dai pregiudizi. Continuare a non fare promozione nei confronti del segmento Glbt vuol dire fare un magnifico regalo ai Paesi più avanzati. Grazie al volano del turismo gay potremmo anche riprenderci il turismo giovanile: infatti aumentano i ragazzi che passano le vacanze all’estero in compagnia dei loro amici gay e, solitamente, si divertono di più.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>