Alessandro Cecchi Paone: “La Costiera Amalfitana deve puntare sui gay”

di Redazione 1

Alessandro Cecchi Paone ha le idee chiare sul lavoro che andrà svolgere sulla Costiera Amalfitana. Il conduttore, appena nominato assessore al Turismo dal comune di Maiori, ha dichiarato al Corriere del Mezzogiorno che intende far diventare attraente il bellissimo tratto della costa campana… come la capitale del turismo mondiale, Ibiza:

Basta andare un po’ in giro per capire che nelle capitali europee o nelle isole greche e spagnole si resta intrigati da una miriade di proposte, ci si diverte, si resta e ci si ritorna. Il mio modello? Quello di Ibiza, per esempio, dove di giorno si vedono girare giovani, gente di mezza età, coppie, single, gay, trans, turisti da ogni parte del mondo ognuno con le sue esigenze. Tutti insieme. E poi, magicamente, di sera, ognuno ha la sua possibilità di far qualcosa di piacevole. L’organizzazione dell’isola glielo permette e non crea ostacoli a nessuno.

Cecchi Paone è sicuro che se si vogliono portare turisti sulla Costiera Amalfitana sarà necessario puntare sui gay:

Certo, in tutti i luoghi celebri di vacanza gay hanno fatto da testa d’ariete, scoprendoli e lanciandoli come tendenza nel mondo. Tante isole devono la loro fortuna ai gay, che poi hanno attratto immancabilmente gli etero. Oltre al Comune che rappresento e al coordinamento, mi aiuta molto il Forum dei giovani di Maiori, formato da imprenditori del luogo che gestiscono alberghi e bar. Senza dimenticare l’Arci gay Campania. E non si tratta di una fissazione corporativa e ghettizzante, ma di un riferimento cosmopolita.

La Costiera Amalafitana diventerà davvero gay-friendly? Staremo a vedere.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>