Brescia: albanesi si fingono gay per nascondere la cocaina

Home » GLBT News » Brescia: albanesi si fingono gay per nascondere la cocaina
Spread the love

Brescia: albanesi si fingono gay per nascondere la cocaina GLBT News Meglio gay che la galera? Sarà stato il primo pensiero di due albanesi che, la scorsa notte, si è finta una coppia omosessuale per sfuggire alle manette. I due uomini, sorpresi in un garage di Cologne (Brescia), hanno cercato di depistare i carabinieri per nascondere il mezzo milione di cocaina sparso in tutti gli angoli della loro Mercedes Classe A (Fonte Brescia Oggi).

Dopo giorni di pattugliamento all’interno del condominio, le indagini dell’Arma hanno messo in luce una scottante verità: i due soci avevano un giro di clienti in tutto il bresciano e si servivano del box auto per smistare i loro pacchetti di droga. Al momento dell’arresto, gli albanesi (un lattaio di 36 anni domiciliato a Firenze e un carpentiere di 34 anni residente a Arezzo) avevano mimetizzato due chili di cocaina sotto la plafoniera luci nell’abitacolo, mentre altri tre chili erano contenuti sotto il pianale dell’auto, fissati con della plastica e del cellophane (Foto).

In una Ford parcheggiata a pochi metri di distanza, invece, gli agenti hanno ritrovato tra valvole e guarnizioni 5 chili di cocaina, mentre un altro chilo era stato accuratamente piazzato sotto la plafoniera delle luci, nell’abitacolo assieme a 1500 Euro. La donna (un’italiana sposata con un albanese) che ha affittato il magazzino ai due ricettatori, per ora, sembra essere estranea alla vicenda. I due uomini, in stato di arresto, dovranno rispondere di spaccio, con l’aggravante della rilevante quantità e rischiano almeno una decina di anni di galera.

Leggi ora  Canada, nel 2012 inizio della sperimentazione umana del vaccino contro HIV