Italia, primo Si al matrimonio gay di un partito politico

Home » GLBT News » Italia, primo Si al matrimonio gay di un partito politico
Spread the love

Italia, primo Si al matrimonio gay di un partito politico GLBT News Primo Piano

La politica italiana doveva aspettare che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama o il neo presidente francese Hollande si dichiarassero apertamente a favore dei matrimoni gay, per iniziare a smuoversi anche qui in Italia: Antonio Di Pietro (Idv) ha aperto un nuovo capitolo sull’argomento ufficializzando la volontà del partito a voler sostenere i diritti delle coppie lgbt; il presidente di Arcigay Paolo Patané ha accolto la notizia positivamente dichiarando:

Con la conferma del si’ al matrimonio gay di Antonio Di Pietro, l’IdV e’ il primo partito italiano a esprimersi a favore; questo sì, esattamente come per Obama, del nuovo presidente francese Hollande, del premier inglese Cameron e di Raul Castro, si inserisce in una rivoluzione culturale che afferma senza ambiguità il valore sociale degli affetti tra persone dello stesso sesso e la totale uguaglianza nei diritti e doveri tra eterosessuali e omosessuali.

La conferma del sì al matrimonio gay di Antonio Di Pietro è stata rilanciata da L’Espresso, anche se è stata anticipata nei giorni scorsi da Franco Grillini, Responsabile diritti civili dell’Italia dei Valori: l’IdV è il primo partito italiano a esprimersi a favore della parità nel matrimonio.

Il presidente Arcigay Patané ha aggiunto:

Il Partito Democratico non può ignorare che l’eguaglianza non ha via di mezzo, o c’è o non c’è, e che il diritto al matrimonio civile di tutti i cittadini del nostro Paese, senza distinzioni, sostanzia un diritto umano fondamentale.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Matrimonio gay, Justin Timberlake ne è entusiasta