Africa: due ex Presidenti hanno condannato l’omofobia

di Azzurra Commenta

Festua Mugae e Kenneth Kaunda, due ex Presidenti africani, hanno condannato la criminalizzazione dell’omosessualità sempre più prepotente in Africa. Esiste poi una stretta correlazione tra l’aumento dei casi di Hiv tra omosessuali e la dilagante omofobia del Continente Nero.

Le minoranze sessuali, infatti, invece di poter accedere alle informazioni sui metodi di prevenzione e cura dell’Aids, vengono perseguitate ed incarcerate o addirittura condannate a morte se manifestano pubblicamente il loro orientamento sessuale. Festus Mugae ha asserito:

Non vinceremo mai la battaglia contro l’Hiv se continueremo a nascondere i gay e le lesbiche a causa nella nostra poca flessibilità mentale e del nostro precario senso di adattamento.

Kenneth Kaunda ha inoltre espresso il proprio malcontento nei confronti della proibizione dei matrimoni tra i membri dello stesso sesso. Partiamo, però, dalle basi e denunciamo il fatto che, nel 2011, non deve esistere più nessun continente che permetta la pena di morte per gli omosessuali. Non si può né scrivere, né ascoltare, né concepire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>