When we rise, Dustin Lance Black sui diritti gay

Home » Televisione Gay » When we rise, Dustin Lance Black sui diritti gay
Spread the love

Dustin Lance Black firma una serie televisiva sul movimento per i diritti gay. When we rise è un prodotto importante, fino e che va dritto al cuore come solo le opere di questo premio Oscar sono in grado di fare. La regia? Ad un altro grande: Gus Van Sant.

When we rise, Dustin Lance Black sui diritti gay Televisione Gay

E’ impossibile dimenticare “8” ed il suo importante racconto. Dustin Lance Black è in grado di trasportare le emozioni su carta con estrema facilità. E Gus Van Sant, nelle vesti di regista, riesce a farle divenire realtà. Questa volta lo farà per i primi due episodi. Un cast stellare condisce il tutto con la sue grandiosità: qualche nome? Guy Pearce, Mary Louise Parker, Whoopi Goldberg. Le aspettative per When we Rise sono quindi molto alte. Ancor prima che la miniserie esca. Essa andrà in onda a febbraio per ABC e racconta, con occhio sincero e diretto la nascita e l’ascesa del movimento per i diritti gay negli States.

La ABC, sempre più “impegnata” negli ultimi tempi, porterà sullo schermo grazie alla miniserie le storie vere degli uomini e delle donne che hanno lottato per il movimento LGBT fin dai primi anni ’70. Si parte, con questo racconto televisivo, dal 1969 fino ad arrivare ai nostri giorni. Le puntate in tutto saranno 8. E Cecilia Chung, Denis O’Hare, Rosie O’Donnell, T.R.Knight, Mary McCormak, Rob Reiner saranno parte del progetto.

Leggi ora  Ernie e Bert non sono gay

E’ importante che in televisione a livello mainstream venga riportata questa parte della storia dei diritti civili conquistati. Soprattutto in tempi come questi dove, dopo aver raggiunto un buon grado di civilizzazione si rischia di tornare indietro di più di 60 anni (almeno).