Umberto Veronesi: “L’amore gay è più puro di quello eterosessuale”

Home » Cultura Gay » Umberto Veronesi: “L’amore gay è più puro di quello eterosessuale”
Spread the love

Umberto Veronesi: "L'amore gay è più puro di quello eterosessuale" Cultura Gay A margine di una conferenza per presentare la sua iniziativa The future of science, il professore Umberto Veronesi ha rivelato il proprio pensiero riguardo all’omosessualità, schierandosi pubblicamente contro il sindaco di Sulmona Fabio Federico e il primo cittadino di Bologna, Virginio Merola (Fonte Corriere):

Io, come potete immaginare la penso all’opposto: l’omosessualità è una scelta consapevole e più evoluta. L’amore omosessuale è quello più puro; in quello eterosessuale, invece, una persona direbbe «io ti amo non perché amo te, ma perché in te ho trovato la persona con cui fare un figlio. Nell’amore omosessuale invece non accade: si dicono “amo te perché mi sei vicino, il tuo pensiero, la tua sensibilità e i sentimenti sono più vicini ai miei”. Quindi sono sul fronte opposto anche ideologicamente rispetto a Merola.

Interessante, anche, la sua concezione di sessualità:

E’ difficile dire se la chimica abbia un ruolo nella sessualità. Avere qualcosa di chimico dentro vorrebbe dire che uno è predisposto, e che geneticamente nasce così: questo non lo penso. La sessualità si diffonde in rapporto agli stili di vita, alla cultura del momento, è anche un atteggiamento contagioso. In certi ambienti è molto frequente perché si scopre che è una forma di amore che può essere interessante esplorare. Infine, per quanto riguarda i casi di omosessualità che si ritrovano anche tra diverse altre specie animali, lì vediamo solo un’espressione sessuale, non vediamo il loro pensiero; non credo però che la loro sia lo stesso tipo di omosessualità: quello è un bisogno di ottenere un rapporto sessuale, come l’onanismo.

Immancabile, la reazione omofoba di Carlo Giovanardi che non risparmia frecciatine alla comunità lgbt (Fonte Il Secolo XIX):

Vasco Rossi e Umberto Veronesi sono in corsa per il premio `delirio d’estate´, il primo per aver definito vergognose le leggi che impediscono di guidare ubriachi, il secondo per aver definito il rapporto omosessuale più puro di quello eterosessuale perché quest’ultimo è finalizzato alla procreazione. Per fortuna questi vaneggiamenti non riusciranno a vanificare l’opera di milioni di famiglie e di educatori che sanno bene che il futuro dei giovani e la sopravvivenza della nostra società dipendono dal saper mettere assieme il rispetto della libertà di tutti, ma anche dal non esaltare comportamenti che da un lato mettono a rischio la vita di terze persone e dall’altro non possono essere certamente definiti più evoluti e superiori all’amore che lega un uomo a una donna.

Aurelio Mancuso, presidente di Equality Italia, ha chiosato:

Veronesi da scienziato, personalità laica e acuto osservatore della società, svolge alcune riflessioni interessanti sulla estrema gratuità del rapporto amoroso tra persone omosessuali. Quando si affrontano temi come i rapporti sentimentali e di coppia, bisognerebbe avere l’educazione di mettersi in ascolto, di interloquire con serenità. Ma Giovanardi non ci riesce proprio ad avere un rapporto puro con l’amore, che significa partire dai sentimenti, dalle solidarietà, dai progetti comuni.

Leggi ora  Pdl, assessore Giuseppe Ripa: "Vendola? Gay con turbe psichiche