Ravenna: professoressa ritiene che l’omosessualità sia una malattia da cui guarire

Home » Cultura Gay » Ravenna: professoressa ritiene che l’omosessualità sia una malattia da cui guarire
Spread the love

Ravenna: professoressa ritiene che l'omosessualità sia una malattia da cui guarire Cultura Gay GLBT News Siamo alle solite. Una ragazza lesbica di 17 anni ha denunciato un episodio omofobo mosso dalla sua professoressa di religione che l’avrebbe invitata a modificare il suo orientamento omosessuale ritenendo che “l’omosessualità sia una malattia, e che i gay finiranno all’inferno”.

Il grave accaduto, avvenuto qualche mese fa in un liceo della provincia di Ravenna, è stato denunciato dall’Arcigay che ha sottolineato il fatto che la ragazza, messa sotto pressione dall’insegnante, ha lasciato la scuola sei mesi prima della fine dell’anno scolastico.

Contattata da Il Resto Del Carlino, la docente ha smentito categoricamente “di aver usato la parola malattia, pur ammettendo di aver parlato dell’omosessualità come derivante da disturbi relazionali e di psiche, citando un libro di Luca Di Tolve, l’omosessuale ‘guarito’ di cui parla la discussa canzone di Povia Luca era gay”. Anche la dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale Maria Luisa Martinez è venuta a sapere dell’increscioso episodio:

In questi casi una telefonata va fatta. L’unica cosa che posso dire sulla vicenda, della quale non ero minimamente al corrente, è che bisogna sempre evitare di ferire la sensibilità dell’altro. Non perché lo dica la legge, ma perché è un principio umano e anche cristiano.

Tutti bravissimi a parole… e a fatti?

Leggi ora  Russia: il 61% della popolazione sostiene le autorità che vietano il Gay Pride di Mosca