Paola Concia: “Molti parlamentari ospiti delle famiglie arcobaleno per il pranzo di Natale”

Home » Cultura Gay » Paola Concia: “Molti parlamentari ospiti delle famiglie arcobaleno per il pranzo di Natale”
Spread the love

Paola Concia: "Molti parlamentari ospiti delle famiglie arcobaleno per il pranzo di Natale" Cultura Gay Bellissima iniziativa promossa da Paola Concia per sensibilizzare l’opinione parlamentare sulla realtà dei nuclei familiari in cui i figli sono accuditi da coppie gay. Molti deputati hanno accettato di partecipare all’annuale pranzo di Natale organizzato dalle famiglie arcobaleno (Fonte Il Velino):

Circa 15 giorni fa avevo inviato una lettera a tutti i parlamentari, facendomi portavoce dell’Associazione delle famiglie arcobaleno che volevano invitare Deputati e Senatori a conoscere da vicino la realtà dei figli di genitori omosessuali, particolarmente in occasione del periodo delle feste. Oggi posso annunciare che sono già 24 i parlamentari che hanno accolto quell’invito e che entro Natale saranno ospitati a pranzo da una delle migliaia di famiglie arcobaleno presenti oggi in Italia. Voglio ringraziare tutti i colleghi che hanno dimostrato l’attenzione e la sensibilità a questa realtà. Una realtà fatta di bambini che sono in tutto e per tutto uguali agli altri, salvo il fatto che sono privi di molti diritti. Una realtà che esiste e che non può essere nascosta o semplicemente negata, e della quale è giusto che la politica accetti di farsi carico.

Ha aggiunto:

Molte adesioni sono venute dal PD: ringrazio dunque Olga D’Antona, Giuseppe Berretta, Caterina Pes, Paolo Fontanelli, Barbara Pollastrini, Rita Bernardini, Livia Turco, Susanna Cenni, Sandro Gozi, Roberto Giachetti, Cinzia Capano, Laura Garavini, Giovanni Cuperlo, Giovanni Bachelet, Paolo Corsini, Lucia Codurelli, Antonio Rugghia e i senatori Ignazio Marino e Roberto Di Giovan Paolo. L’invito delle famiglie arcobaleno è stato accettato anche da colleghi di altre forze politiche: grazie dunque a David Favia e Anita Di Giuseppe di Idv e ad Alessandra Mussolini, Nunzia De Girolamo e Gabriella Carlucci del Pdl, che hanno dimostrato che quando si parla di diritti non si possono tenere in piedi i soliti steccati ideologici e di parte.

Leggi ora  Spagna: Zapatero candida Carla Antonelli, attrice e attivista transessuale