Montenegro: il 60% degli intervistati crede che l’omosessualità è una malattia

Home » Cultura Gay » Montenegro: il 60% degli intervistati crede che l’omosessualità è una malattia
Spread the love

Montenegro: il 60% degli intervistati crede che l'omosessualità è una malattia Cultura Gay Un sondaggio rivolto alla popolazione del Montenegro ha fatto emergere l’arretratezza del paese in merito al popolo lgbt. L’indagine condotta dal Cgo, Centro per l’educazione civica, e dal movimento Gay Progres in collaborazione con l’ambasciata canadese a Podgorica ha rivelato che il 60% degli intervistati crede che l’omosessualità sia una malattia.

Risultati leggermente positivi – ma di sicuro poco confortanti – rispetto al coming out: Il 52% si è detto favorevole nel consentire agli omosessuali di rendere pubblica la propria preferenza sessuale, il 45% ritiene che l’orientamento sessuale dei gay debba rimanere nascosto.

Riguardo ai diritti dei gay siamo più o meno sulla stessa linea: il 52% crede che la comunità lgbt necessiti di leggi e diritti, il 40% è contrario a qualunque forma di tutela.

Photo Credits | Getty Images

Leggi ora  Usa: un gay su cinque non sa di essere sieropositivo