Marco Invernizzi: “All’Europride, Lady Gaga ha cercato di far apparire come normale l’amore ‘senza limiti'”

Home » Cultura Gay » Marco Invernizzi: “All’Europride, Lady Gaga ha cercato di far apparire come normale l’amore ‘senza limiti'”
Spread the love

Marco Invernizzi: "All'Europride, Lady Gaga ha cercato di far apparire come normale l'amore 'senza limiti'" Cultura Gay

Marco Invernizzi, redattore de Il Timone e conduttore de La Voce del Magistero a Radio Maria, ha commentato, dalle pagine web di IMGPress – Il foglio elettronico, il concerto di Lady Gaga in occasione dell’Europride 2011:

La menzogna più grave è quella che si cerca di fare apparire come normale. Questo è accaduto sabato al Circo Massimo al termine dell’Europride, con il comizio di Lady Gaga e la venerazione mediatica che ha accompagnato l’evento. Si è cercato infatti di fare apparire come normale l’amore “senza limiti”, come ha detto la popstar, l’amore che prescinde dalla natura che vuole le persone maschi o femmine. […] Intanto, risulta patetico il tentativo di fare apparire come parte perseguitata il mondo glbt (gay, lesbica, bisessuale, transessuale) che riceve un messaggio del segretario di Stato Hillary Clinton, che riesce a far venire appositamente a Roma, attraverso la mediazione dell’ambasciatore americano, la star considerata da Forbes (2011) come la celebrità più potente del pianeta, che mobilita i media di tutto il mondo. Ma c’è di più. […] Quali pressioni sono state esercitate affinché il sindaco di Roma on. Gianni Alemanno, concedendo il patrocinio all’Europride e dando il benvenuto a Lady Gaga perdesse l’onore e l’apprezzamento di molti dei suoi sostenitori che hanno faticato per farlo diventare sindaco nel 2008? E chi ha spinto la Presidente di centro-destra della Regione Lazio Renata Polverini a intervenire alla manifestazione per prendersi una selva di fischi? Hanno fatto il conto di quanti voti perdono e di quanti ne guadagnano con gesti simili? Ma se anche ci guadagnassero, essere di destra non voleva dire che ci sono dei valori che prescindono dal consenso democratico, dal vantaggio elettorale (o economico, o di potere)? Lo sconcerto è grande.

Si commenta da solo, non trovate?

Leggi ora  Argentina: vescovo Hector Aguer chiede a Giovanni Paolo II di perdonare chi ha legalizzato i matrimoni gay